Spartacus, Born Feral, è fuggito dal braccio della morte e ha trovato una casa

Spartacus è un gatto che è stato salvato dall'eutanasia quando era solo un gattino.


Nato come parte della cucciolata di un gatto selvatico di nome Cadence, questo piccoletto sembrava soffrire di problemi respiratori, al punto che il salvataggio a cui era stato inizialmente portato non poteva accoglierlo senza conoscere l'entità dei suoi disturbi.

'Non volevo che fosse eutanasia, perché era malato e aveva già conquistato il mio cuore', dice Dina Carvalho, che all'epoca era destinata a promuovere Spartacus. 'Così l'ho tenuto e ho supplicato di tenere anche sua madre.'


Mentre Spartacus si stava abituando alla sua nuova casa per sempre, Dina dice che 'ha iniziato a notare che non stava affatto crescendo' e che la sua infezione respiratoria non sembrava risolversi con gli antibiotici.

'Anche dopo essere stato curato, stava ancora ansimando e starnutendo, e aveva enormi quantità di caccole', spiega.


A quel punto, la terapia di Spartacus è stata aumentata a un ciclo di steroidi, il che ha chiarito i suoi fastidiosi caccoli ma non sembrava aiutare i suoi problemi respiratori. In effetti, Dina dice che sembravano peggiorare.

'C'erano notti in cui pensavo che sarebbe soffocato.'


Un'altra visita dai veterinari ha visto Spartacus di 9 mesi diagnosticato con un sospetto polipo (una crescita anormale del tessuto). Ma poiché pesava solo 2,3 libbre, l'intervento chirurgico sarebbe stato in pericolo di vita per il piccolo gattino.

Durante questo periodo, Dina dice che Spartacus ha iniziato a perdere peso e i suoi livelli di energia sono diminuiti in modo significativo. Ha iniziato ad alimentarlo forzatamente nel tentativo di aumentare il suo peso e il gatto è riuscito a raggiungere l'altezza di 2,8 libbre.


'Un giorno sono tornata a casa e Spartacus non stava bene', ricorda Dina. “Aveva uno sguardo assente nei suoi occhi e lo sapevo. L'ho portato di corsa dal veterinario e hanno fatto un intervento chirurgico d'urgenza. '

Spartacus è stato al Watertown Animal Hospital nel Connecticut per due giorni, un periodo di tempo che secondo Dina è stato 'traumatizzante'.


'Ho pianto. Li ho chiamati 20 volte al giorno. Ogni volta erano pazienti con me e così gentili. Il dottor Price mi ha detto che c'era una piccola complicanza e l'intervento ha richiesto più tempo del previsto a causa delle dimensioni del polipo '.

'Ho tremato solo a sentirlo.'


Un vero soldato, Spartacus è passato attraverso il suo intervento chirurgico. Quando Dina lo prese in braccio, notò immediatamente un cambiamento. “Era un gatto diverso! Correva, mangiava e giocava con tutti gli altri gatti: non l'avevo mai visto così felice. '

'Finalmente poteva respirare, e il mio povero bambino finalmente stava bene.'

Da quando è stato sottoposto al suo intervento chirurgico, Spartacus è sbocciato nel compagno di squadra ufficiale di incontro per i vari gatti adottivi di Dina. 'Ogni gattino e gatto che porto in casa, lui accoglie a braccia aperte', dice. 'Li pulisce, li ama e mostra loro le corde.'

'Credo davvero che sappia cosa ho fatto per lui, e mi sta ripagando prendendosi cura di altri gattini', dice Dina.