Parliamo di tutti i posti strani che ci ha portato il nostro amore per i gatti

Se potessi tornare indietro nel tempo e parlare con me di 13 anni mentre sedeva a gambe incrociate a dare da mangiare un po 'di latte a un minuscolo gattino mezzo morto nel tentativo di salvarle la vita, le direi un paio di cose. Per prima cosa, direi: 'Sei molto più forte di quanto pensi. Anche così, non aver paura di chiedere aiuto '. La seconda cosa che direi è: 'Non hai idea di quante cose fantastiche ti aspettano - e quasi tutte sono dovute a quello che stai facendo in questo preciso momento'.


Anche da adulto non mi rendevo pienamente conto di quanto fosse diventata meravigliosa la mia vita amante dei gatti finché non mi sono seduto a pensare a dove mi trovavo e dove mi trovo ora. Il mio desiderio di imparare e insegnare sui gatti mi ha portato ad avventure folli e totalmente inaspettate. Eccone alcuni.


1. Un viaggio vorticoso attraverso il paese

Tre o quattro anni fa, quando Catster iniziò ad espandere il suo staff, ebbi il privilegio di avere l'opportunità di fare un colloquio per una posizione lì. La giornata in sé era praticamente sfocata: sono volato fuori dal Maine la mattina, sono atterrato a San Francisco nel pomeriggio, sono tornato su un aereo quella sera e sono atterrato nel Maine qualche volta nelle prime ore del mattino successivo. E poi sono tornato a lavorare al mio lavoro regolare dopo poche ore di sonno.

It was an exhausting journey, but well worth it.


Non avrei mai immaginato che avrei fatto un viaggio di andata e ritorno di 6.000 miglia - in meno di 24 ore - per avere la possibilità di lavorare a tempo pieno con un ufficio pieno di persone altrettanto appassionate di cani (e gatti) come sono.



Non sono stato assunto per la posizione, ma sono incredibilmente grato di aver avuto la possibilità di intraprendere una folle avventura nella mia ricerca di una vita incentrata sul gatto.


2. Una sala operatoria

Un paio di anni fa, mentre parlavo con il mio veterinario dell'amputazione della gamba che avevamo appena programmato per il mio gatto, Kissy, il mio secchione interiore ha iniziato a chiedere a gran voce una domanda. Il mio ragazzo interiore timido ha cercato di convincermi a non chiederlo, ma la nerdità ha vinto la giornata. 'C'è qualche possibilità che io possa assistere all'operazione?' Ho chiesto.

Ho subito aggiunto: 'Capisco se non sarebbe comodo, e non sarò minimamente offeso se dici di no'.


The vet makes the first incision, and I geek out.

Mi ha guardato e ha detto: 'Sto bene, ma dovrò chiedere al mio capo se va bene - potrebbero avere qualche preoccupazione sulla responsabilità'.


Circa una settimana dopo, mi trovavo ai piedi del tavolo operatorio, scattando foto e facendo domande. Il mio veterinario ha descritto quello che stava facendo e mi ha mostrato l'anatomia pertinente ... oh mio Dio, era il sogno di un geek che si avvera!

3. Un… call center?

Quando mi sono trasferito a Seattle, ho detto all'universo: 'Non mi interessa che tipo di lavoro ottengo, purché si tratti di gatti'. Non avevo idea di come rispondere alla mia richiesta.


Circa un mese e mezzo dopo il mio arrivo, un'azienda di animali domestici piuttosto nota - una che molti miei amici conoscevano e raccomandavano con entusiasmo come grande datore di lavoro - tenne una fiera del lavoro, alla ricerca di servizio clienti e personale di vendita. Non appena ho messo piede nell'edificio, ho avuto un buon feeling con il posto. La mia intervista mi ha solo fatto sentire meglio. La mia intuizione mi stava dando tutti i tipi di segnali di pollice in su e un paio di settimane dopo, quando ho ricevuto un'offerta da loro, l'ho accettata in un baleno.

Allora, cosa pensi che stia facendo e ami così tanto questo esperto professionista di comunicazione e marketing, questa diva del web ed esperto di blog? Lavorare in un call center!

Non avrei mai pensato in un milione di anni che avrei passato tutto il giorno al telefono a parlare con i clienti, e mai in un miliardo di anni avrei pensato che mi sarebbe piaciuto quel tipo di lavoro. Ma i miei colleghi sono il gruppo di persone più straordinario che abbia mai incontrato: sono intelligenti, ambiziosi, appassionati e motivati ​​ad aiutare gli animali domestici e le persone che li amano. L'azienda stessa agisce effettivamente in base ai valori che sposa - cosa rara e bella di questi tempi - e tratta i propri clienti e dipendenti con il rispetto che meritano.

Non fraintendetemi: aspetto con impazienza l'opportunità di utilizzare nuovamente le mie capacità professionali conquistate a fatica e sono lieto di poter dire che ci sono molte grandi opportunità di crescita in questa azienda.

Nel frattempo, sono felice di tornare a casa dopo una giornata lunga e impegnativa e rannicchiarmi con i miei gatti per una serata rilassante.

The perfect cure for a long and stressful day: an arm full of Siouxie!

(In una nota non correlata al gatto: finché non hai lavorato in un call center, non hai idea di quanta intelligenza, comunicazione interpersonale e capacità di risoluzione dei problemi - e formazione - siano necessarie per svolgere bene il lavoro. Sono grato che la stragrande maggioranza delle persone che chiamano il mio datore di lavoro sia felice, ma molti altri dipendenti del call center non sono così fortunati. Sii gentile anche se sei frustrato: vogliamo davvero aiutarti! Inoltre, rende totalmente la nostra giornata quando dici 'grazie' o condividi alcune parole gentili su di noi con i nostri colleghi o supervisori.)

Il tuo amore per i gatti ti ha portato in posti che non ti saresti mai aspettato? Raccontacelo nei commenti.

Scopri di più sul tuo gatto con Catster:

  • Fatti sul gatto strano: 8 motivi per cui al tuo gatto piace leccarti
  • Suggerimenti top-secret per far posare i gatti davanti alla fotocamera
  • 5 modi per catificare la tua casa, anche se non sei un tipo pratico

Informazioni su JaneA Kelley:Mamma gatta punk-rock, nerd della scienza, volontaria del rifugio per animali e disadattato a tutto tondo con la passione per i giochi di parole, le conversazioni intelligenti e i giochi di ruolo d'avventura. Con gratitudine e grazia accetta il suo status di principale schiava dei gatti per la sua famiglia di blogger felini, che dal 2003 scrivono il loro pluripremiato blog di consigli sui gatti, Paws and Effect.