Calcia questi 5 problemi di salute del gatto anziano sul marciapiede

I gatti vivono più a lungo, il che significa che sono più vulnerabili a varie malattie associate all'età. Controlli costanti e consultazioni con il veterinario del tuo gatto che invecchia possono individuare precocemente i problemi e rallentare la progressione della malattia attraverso il trattamento, gestire il dolore e il disagio, prolungare i tuoi anni insieme e contribuire a garantire una migliore qualità della vita per il tuo compagno felino.


1. Artrite

L'osteoartrite o malattia degenerativa delle articolazioni si verifica quando la cartilagine tra le ossa di un'articolazione si deteriora e diventa meno flessibile, causando dolore e infiammazione. Le articolazioni degenerano naturalmente come parte del processo di invecchiamento, ma l'artrite può anche svilupparsi a causa di lesioni articolari, lussazioni o infezioni. I gatti sono i re quando si tratta di nascondere il dolore di qualsiasi tipo, ma chi soffre di artrite può mostrare rigidità generale, gonfiore articolare, diminuzione dell'attività e flessibilità e altri sottili cambiamenti comportamentali.

Secondo Michael C.Petty, DVM, Diplomate American Academy of Pain Management, proprietario dell'Arbor Pointe Veterinary Hospital, i proprietari sono meno propensi a segnalare segni di dolore dei loro gatti fino a quando il gatto non smette di usare la lettiera o di svolgere altre normali attività come saltare. e l'Animal Pain Center di Canton, Michigan.


La diminuzione della pulizia è un grande segno che un gatto sta soffrendo, secondo Robin Downing, DVM, del Downing Center for Animal Pain Management a Windsor, in Colorado.

Il modo per sapere con certezza se un gatto soffre di artrite? Un esame fisico associato alla storia dell'animale da parte del proprietario sono le chiavi, afferma il dottor Downing. Una volta confermata una diagnosi di artrite, collabora con il veterinario del tuo gatto per ridurre al minimo il suo dolore.


2. Cancro

I gatti non soffrono di cancro alla stessa velocità dei cani, ma quando lo fanno, di solito è una forma più aggressiva, secondo Dave Ruslander, DVM, Diplomate American College of Veterinary Internal Medicine, Diplomate American College of Veterinary Radiology, veterinario oncologo presso Ospedale veterinario specializzato delle Carolinas. I più comuni sono il linfoma, il carcinoma squamoso orale e il sarcoma dei tessuti molli, secondo il dottor Ruslander. Altri tumori meno comuni includono tumori cerebrali, epatici, polmonari e nasali.



Poiché i gatti sono così bravi a nascondere il dolore e le malattie, sapere che qualcosa non va può essere complicato. Noduli, protuberanze, vomito, diarrea, difficoltà respiratorie, rifiuto di mangiare, perdita di peso e altro possono segnalare un problema. Porta il tuo gatto dal veterinario se il tuo animale si comporta male o è letargico per qualsiasi periodo, avverte il dottor Ruslander.


Il trattamento del cancro nei gatti non è poi così diverso dal trattamento per gli esseri umani. Le masse vengono rimosse chirurgicamente, i linfomi vengono trattati con la chemioterapia e i tumori difficili da raggiungere, come i tumori cerebrali e nasali, vengono trattati con la radioterapia, secondo il dottor Ruslander. I progressi del trattamento si sviluppano così rapidamente, aggiunge, che se a un gatto viene diagnosticato un cancro, il proprietario dovrebbe consultare un oncologo veterinario che è più consapevole di nuovi trattamenti. '

La sterilizzazione ridurrà le possibilità di cancro mammario di una gatta e la vaccinazione può prevenire lo sviluppo della leucemia felina e la probabilità di sviluppare un linfoma. Come per tutto il resto, la valutazione e il rilevamento precoci è 'probabilmente l'approccio migliore per ... migliorare i risultati', afferma il dott. Ruslander.


3. Ipertiroidismo

Secondo la Animal Health Foundation, l'ipertiroidismo felino è il disturbo endocrino n. 1 dei gatti anziani. I gatti anziani con una ghiandola tiroidea iperattiva e un eccesso di ormone tiroideo soffrono di aumento del metabolismo, perdita di peso nonostante l'aumento dell'appetito, ipertensione e, se non trattati, deperimento, afferma Heidi Bassler, DVM, proprietaria del Bassler Veterinary Hospital di Salisbury, Massachusetts.

Poiché è così comune tra i gatti anziani, le linee guida standard sul benessere consigliano di sottoporlo a screening ogni anno una volta che un gatto raggiunge i 7 anni di età. Segni di ipertiroidismo sono perdita di peso, aumento dell'appetito, aumento della sete e della minzione e possibilmente vomito, diarrea, iperattività e un mantello disordinato, arruffato o unto.


La diagnosi precoce è la chiave per gestire con successo questa malattia, afferma il dottor Bassler.

Terapia dietetica, farmaci, terapia con iodio radioattivo e chirurgia sono le quattro opzioni di trattamento aperte ai gatti con ipertiroidismo, secondo gli esperti veterinari del Cornell University College of Veterinary Medicine. Alcuni studi suggeriscono che in alcuni gatti ipertiroidei, limitare la quantità di iodio nella dieta può essere un trattamento praticabile. Questo è alquanto controverso a causa delle preoccupazioni sui suoi effetti sulla salute generale e sulla possibilità che possa effettivamente peggiorare l'ipertiroidismo. La ricerca è in corso.


I farmaci antitiroidei somministrati quotidianamente per via orale o tramite un gel applicato localmente riducono la produzione di ormoni tiroidei. È richiesto un trattamento permanente. La terapia con iodio radioattivo tramite iniezione è il trattamento di scelta per i gatti con ipertiroidismo, quando e dove è disponibile. Solo le strutture appositamente autorizzate a gestire i radioisotopi sono autorizzate a somministrare questa terapia. Durante il trattamento, la radiazione emessa assorbita nel flusso sanguigno distrugge il tessuto tiroideo anormale senza danneggiare i tessuti circostanti. Secondo Cornell, la maggior parte dei gatti trattati con iodio radioattivo ha livelli ormonali normali entro una o due settimane di trattamento. Questa terapia il più delle volte cura la malattia, non ha effetti collaterali gravi e non richiede anestesia, ma fino a quando il suo livello di radiazioni non è sceso entro limiti accettabili, un gatto trattato deve rimanere ricoverato, di solito tra i tre ei cinque giorni dopo il trattamento. Nei casi in cui la terapia con iodio radioattivo non ha successo, il trattamento può essere ripetuto.

La chirurgia per rimuovere le ghiandole tiroidee è semplice e di solito produce una cura a lungo termine o permanente nella maggior parte dei gatti, eliminando la necessità di farmaci a lungo termine. Tuttavia, significa anestesia e rischi aggiuntivi per i gatti più anziani con problemi di salute aggiuntivi. Poiché altri trattamenti sono altrettanto efficaci ma meno invasivi, la chirurgia non è l'opzione più popolare. I gatti ipertiroidei generalmente godono di buone prognosi con una terapia appropriata, dice il dottor Bassler. Tuttavia, poiché gli ormoni tiroidei colpiscono quasi tutti gli organi del corpo, la malattia della tiroide spesso causa problemi secondari che possono peggiorare la prognosi.

4. Malattia renale

Molti gatti anziani sono affetti da insufficienza renale o malattia, che è la perdita persistente della funzione renale nel tempo. Tuttavia, se diagnosticati precocemente e trattati adeguatamente, i gatti possono continuare a vivere una vita normale, secondo Gary Norsworthy, DVM, Diplomate American Board of Veterinary Practitioners, proprietario dell'Alamo Feline Health Center di San Antonio, in Texas.

I veterinari dovrebbero cercare attivamente i gatti che entrano nella fase di insufficienza renale / malattia ordinando un pannello sanguigno senior per i pazienti di gatto di età pari o superiore a 10 anni, afferma il dott.Norsworthy. L'importanza dello screening e della diagnosi precoce non può essere sopravvalutata, poiché è associata a una sopravvivenza più lunga, secondo Jessica Quimby, DVM, PhD, Diplomate American College of Veterinary Internal Medicine, un membro della facoltà di medicina interna per piccoli animali presso la Ohio State University.

Sapere che il tuo gatto ha una malattia renale cronica incoraggia un maggiore monitoraggio a casa, visite veterinarie più frequenti e una maggiore compliance, che aiutano a rallentare la progressione della malattia, dice il dottor Quimby.

Non esiste una cura per la malattia renale cronica, ma il trattamento può migliorare e prolungare la vita dei gatti. Secondo Cornell, le terapie si concentrano sulla riduzione al minimo dell'accumulo di prodotti di scarto tossici nel flusso sanguigno, sul supporto di un'alimentazione appropriata, sulla riduzione della perdita di proteine ​​urinarie, sul controllo della pressione sanguigna, sull'affrontare l'anemia e sul mantenimento dell'idratazione.

Le diete terapeutiche sono un'importante pietra angolare del trattamento, secondo Cornell. Alcuni studi suggeriscono che le diete limitate in proteine, fosforo e sodio e ricche di fibre, vitamine idrosolubili e antiossidanti possono prolungare e migliorare la qualità della vita. Ma i gatti, notoriamente schizzinosi, potrebbero non accettare una dieta terapeutica, quindi i proprietari devono essere pazienti e persistenti nella transizione degli alimenti e assicurarsi che il loro gatto continui a mangiare.

L'ipertensione è solitamente controllata con farmaci, l'anemia può essere sottoposta a terapia di stimolazione della produzione di globuli rossi e la perdita di proteine ​​urinarie può essere trattata con inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina per rallentare la progressione della malattia.

5. Perdita sensoriale

Proprio come negli esseri umani anziani, la perdita dell'udito nei gatti anziani è per lo più degenerativa; La sordità si verifica a causa di danni al sistema nervoso e uditivo, secondo Mike Paul, DVM, presidente di Magpie Veterinary Consulting a El Sobrante, California, e membro del Pet Health Network. Escludere le ostruzioni dell'orecchio, come la cerume o una massa, prima di diagnosticare l'ipoacusia degenerativa.

I segni di sordità possono includere miagolare rumorosamente, mancata risposta quando viene chiamato, dormire molto profondamente, non sentire un proprietario che si avvicina e non rispondere ai suoni quotidiani che normalmente otterrebbero una risposta cordiale, come aprire una lattina di cibo o un sacchetto da trattare.

La sordità è progressiva e irreversibile e i gatti con ipoacusia sono maggiormente a rischio, soprattutto all'aperto, afferma il dott.Paul, aggiungendo che è meglio tenere i gatti con problemi di udito in casa o al guinzaglio se all'aperto.

Nella maggior parte dei casi, la diagnosi precoce e il trattamento possono impedire a un gatto di perdere la vista, ma è importante assicurarsi che i gatti ricevano controlli regolari. Thomas Kern, DVM, professore associato di oftalmologia al Cornell's College of Veterinary Medicine, afferma di vedere gatti ciechi o ciechi più volte alla settimana. La maggior parte dei gatti ha una malattia degli occhi come disturbo primario e la maggior parte di loro sono gatti di mezza età o anziani la cui perdita della vista sta progredendo da anni.

I gatti con problemi di vista o perdita della vista sperimentano la cataratta, un annebbiamento del cristallino; glaucoma, pressione eccessiva del fluido all'interno del bulbo oculare che ne provoca l'indurimento; atrofia progressiva della retina, dove il tessuto retinico perde la sua capacità di funzionare correttamente; e una varietà di tumori.

Due delle malattie menzionate in precedenza - ipertiroidismo e malattie renali - possono causare il distacco della retina, uno dei disturbi più comuni che causano la cecità nei gatti, afferma il dottor Kern. Il distacco della retina si verifica quando la retina si separa dal tessuto sottostante, a causa di una perdita o di un eccesso di fluido tra gli strati.

Come nel caso di quasi tutti i tipi di problemi di salute felina, prima viene diagnosticata la disabilità visiva di un gatto, che sia il risultato di una malattia o di un infortunio, meglio può essere trattato. Se sospetti che il tuo gatto anziano stia soffrendo, non ritardare: fissa un appuntamento con il tuo veterinario e condividi le tue osservazioni. I pannelli sanguigni e altri strumenti diagnostici possono individuare il problema, possibilmente portare a una diagnosi precoce di malattie legate all'età e dedicarsi all'importante compito di curarlo e gestirlo per la salute del tuo migliore amico felino.

Aiuto per l'artrite

Prova questi strumenti per curare e gestire l'artrite del tuo gatto:

  1. Farmaci antinfiammatori non steroidei per il dolore
  2. Agopuntura
  3. Controllo del peso
  4. Esercizio sensato e attentamente monitorato
  5. Integratori con acidi grassi essenziali per aiutare a ridurre l'infiammazione e glucosamina e condroitina per aiutare a ricostituire la cartilagine
  6. Massaggio delicato
  7. Toelettatura aree che potrebbero essere difficili da raggiungere per il gatto
  8. Coperte accoglienti e un letto caldo per alleviare le articolazioni rigide
  9. Facile accesso alla lettiera e alle ciotole per cibo e acqua
  10. Farmaci da prescrizione, inclusi corticosteroidi per l'infiammazione e farmaci per l'artrosi modificante la malattia

Miniatura: fotografia slyudmila | Getty Images.

Circa l'autore

Ellyce Rothrock ha trascorso metà della sua vita con Flea, un Maine Coon che ha vissuto fino a 21 anni e manca ogni singolo giorno. Attualmente sta cercando un amico felino per gestire Fritz e Mina, il suo cane da pastore tedesco salvato. Ha la fortuna di vivere la sua passione per gli animali domestici come membro da 25 anni del settore dei pet media.

Nota dell'editore:Questo articolo è originariamente apparso sulla rivista Catster. Hai visto la nuova rivista cartacea Catster nei negozi? O nella sala d'attesa dell'ufficio del tuo veterinario? Clicca qui per iscriverti a Catster e ricevere la rivista bimestrale consegnata a casa tua.

Maggiori informazioni sui gatti anziani su Catster.com:

  • Cosa dare da mangiare a un gatto anziano
  • 8 modi per rendere la casa sicura per il tuo gatto anziano
  • 6 cose da ricordare sui bisogni di un gatto anziano