È un'allergia o un'intolleranza al cibo per gatti?

Il cibo ha un impatto su tutti noi in modi diversi. Alcune persone possono sviluppare reazioni allergiche addirittura mortali al consumo di noccioline, mentre altre possono semplicemente incorrere in gonfiore o dolore addominale quando mangiano un panino al prosciutto integrale contenente glutine. Lo stesso vale per l'impatto di determinati alimenti sul tuo gatto.


Il che ci porta a questa importante lezione di nutrizione felina: conosci la differenza tra un'allergia alimentare e un'intolleranza alimentare nel tuo gatto? Dopotutto, in entrambe le situazioni, può verificarsi vomito.

Allergie alimentari nei gatti vs. intolleranze alimentari nei gatti

Per chiarire la confusione,Catstersi è rivolto a due massimi esperti di salute felina: Elisa Katz, DVM, veterinaria con sede nella zona di Chicagoland che fa parte del consiglio della Feline Nutrition Foundation; e Jennifer Coates, DVM, veterinaria e autrice con sede a Fort Collins, Colorado, che fa parte del comitato consultivo di Pet Life Today.


Spiegano che una vera allergia alimentare è un tipo specifico di reazione dell'organismo a un allergene, di solito una proteina nel cibo per gatti. In alcuni casi, la reazione può essere grave e persino pericolosa per la vita se non trattata.

'In sostanza, il sistema immunitario identifica erroneamente una proteina come un invasore straniero, come un germe, e cerca di combatterlo', spiega il dott. Coates. 'Alcuni tipi di globuli bianchi, chiamati plasmacellule, producono anticorpi IgE, che, a loro volta, si attaccano ai mastociti che poi rilasciano istamina e altre sostanze che provocano una reazione allergica'.


Un'intolleranza alimentare, sebbene sgradevole per il tuo gatto, non è pericolosa per la vita e tende a prendere di mira l'apparato digerente, provocando gas, diarrea, crampi addominali e gonfiore. Un indizio chiave che potrebbe essere una reazione allergica a un alimento specifico e non semplicemente un'intolleranza alimentare è prendere nota se il tuo gatto inizia a prudere e graffiare molto. 'Un gatto con allergie alimentari può sviluppare croste dai graffi, perdita di pelo da leccate continue e persino protuberanze rosse sul viso, sulle orecchie e sull'addome', afferma il dottor Katz, che gestisce il centro veterinario olistico a Downers Grove e Bourbonnais, Illinois .



Alcuni gatti possono essere gravemente allergici a vaccini, crostacei o punture di insetti. Il corpo reagisce entrando in anafilassi o shock, facendo precipitare la pressione sanguigna, causando difficoltà respiratorie, perdita di controllo della vescica / intestino e persino collassamento in stato di incoscienza. Questa è un'emergenza estrema che necessita di cure veterinarie immediate per salvare la vita del gatto.


Entrambi gli esperti concordano sul fatto che qualsiasi gatto a qualsiasi età può sviluppare sia allergie alimentari che intolleranze alimentari.

'Sebbene la genetica sembri giocare un ruolo nel determinare quali gatti sviluppano allergie alimentari, non è disponibile un elenco definitivo di razze ad alto rischio', afferma il dott. Coates. 'Detto questo, il siamese è spesso citato come più comunemente diagnosticato con allergie alimentari rispetto ad altre razze'.


Cosa puoi fare in caso di allergie o intolleranze alimentari per gatti?

Per quanto riguarda le proteine ​​specifiche che possono scatenare reazioni allergiche, uno studio veterinario pubblicato nel 2016 identifica i primi due colpevoli per i gatti come manzo e pesce, seguiti da pollo, grano, mais, latticini e agnello.

Il dottor Katz sospetta che i vaccini possano disturbare il sistema immunitario e possano svolgere un ruolo nel motivo per cui alcuni gatti sviluppano allergie alimentari più tardi nella vita.


Entrambi incoraggiano i genitori di animali domestici a controllare gli ingredienti alimentari sulle confezioni ea prestare attenzione a termini come sapore 'naturale', coloranti artificiali o conservanti chimici, come BHA e BHT.

'Leggi l'intero elenco degli ingredienti prima di fare una scelta salutare per il tuo gatto', dice il dottor Katz. “Cerca ingredienti di qualità, come carne vera e non farina di pollo, che non è una buona fonte di proteine. Il termine 'sapore naturale' è un gobbledygook nutrizionale '. Altri consigli per fortificare la salute dell'apparato digerente del tuo gatto? Chiedi al tuo veterinario i possibili benefici dell'integrazione della dieta del tuo gatto con acidi grassi omega-3 ed enzimi digestivi con probiotici.


Per i gatti con allergie confermate, è fondamentale lavorare a stretto contatto con il veterinario per selezionare diete che non migliorino la reazione allergica. Il dottor Katz suggerisce di cambiare gradualmente il tuo gatto da diete commerciali secche e in scatola 'cotte' a una dieta commerciale di cibi crudi ora disponibile in varietà liofilizzate, preconfezionate congelate e disidratate a cui aggiungi acqua. Essere pazientare. Ci vuole tempo per identificare la causa della risposta del tuo gatto a determinati alimenti. Il tuo veterinario ti consiglierà anche per quanto tempo il tuo gatto ha bisogno di seguire una dieta speciale.

'Come puoi vedere, le allergie e le intolleranze alimentari sono molto più complicate di quanto possano sembrare a prima vista', afferma il dott. Katz. 'Lavora a stretto contatto con il tuo veterinario e, con pazienza e diligenza, dovresti essere in grado di scoprire cosa sta affliggendo il tuo gatto'.

Diete di eliminazione per le allergie / intolleranze alimentari del tuo gatto

Il tuo gatto può mostrare segni esteriori che alcuni alimenti non sono d'accordo con lui, come perdita di peso, vomito e prurito, ma certamente non può dirti il ​​colpevole del cibo specifico. È qui che potrebbe essere necessario lavorare con il tuo veterinario e sottoporre il tuo gatto a quella che è nota come dieta di eliminazione. 'Una dieta di eliminazione è un modo per determinare a quali alimenti un gatto è allergico o sensibile', afferma la dottoressa Jennifer Coates.

'Durante una dieta di eliminazione, un gatto dovrebbe mangiare un alimento che eviti i comuni allergeni alimentari ed è fatto con un'unica fonte proteica che il gatto non ha mai mangiato prima o che ha subito l'idrolisi (un processo che scompone le proteine ​​in pezzi così piccoli da vengono ignorati dal sistema immunitario). '

Ciò significa niente avanzi di tavola, niente leccornie e niente medicine aromatizzate per il tuo gatto. E assicurati che non stia cercando di rubare cibo ad altri gatti nella tua famiglia.

'È così frustrante passare attraverso tutto il lavoro coinvolto in una dieta di eliminazione solo per avere i risultati rovinati da qualcosa che dovrebbe essere prevenibile, come dare da mangiare avanzi di tavola al tuo gatto', aggiunge.

Oltre a nutrire il tuo gatto con una dieta a singola proteina, il tuo veterinario può anche prelevare un campione di sangue per analizzare i globuli bianchi del tuo gatto ed eventualmente eseguire un test della saliva. 'Il numero di globuli bianchi può darci un indizio se abbiamo a che fare con un'allergia', dice la dottoressa Elisa Katz. 'I test della saliva sono più fatti per rilevare le intolleranze alimentari in quanto si concentrano su ciò che è all'interno dell'intestino.'

Miniatura: Fotografia Lightspruch | Getty Images.

Circa l'autore

Arden Moore è una consulente del comportamento degli animali domestici, autrice e maestra istruttrice di pronto soccorso per animali domestici che spesso insegna lezioni pratiche con il suo simpatico gatto, Casey, e il suo dolce cane, Kona. Ogni settimana, conduce lo spettacolo Oh Behave su Pet Life Radio. Scopri di più su ardenmoore.com e segui Arden su Facebook e su Twitter @ArdenKnowsPets.

Nota dell'editore:Questo articolo è originariamente apparso sulla rivista Catster. Hai visto la nuova rivista cartacea Catster nei negozi? O nella sala d'attesa dell'ufficio del tuo veterinario? Clicca qui per iscriverti a Catster e ricevere la rivista bimestrale consegnata a casa tua.

Maggiori informazioni sul cibo per gatti su Catster.com:

  • Tutto sulle diete per gatti - Come e perché mettere il tuo gatto a dieta in sicurezza
  • Quali alimenti sono tossici per i gatti?
  • Cosa fare quando il tuo gatto non mangia