Il naso di gatto secco è motivo di preoccupazione?

Nel corso degli anni, ho visto molti gatti i cui proprietari erano preoccupati per il loro naso. Una delle preoccupazioni più comuni che porta i proprietari di gatti a cercare cure veterinarie per i loro animali domestici è il naso secco. La maggior parte delle persone crede generalmente che il naso dei gatti debba essere sempre fresco e umido. E, in effetti, la maggior parte dei gatti ha il naso fresco e umido. Un naso di gatto secco potrebbe verificarsi se un gattino è disidratato o soffre di febbre, oppure un naso di gatto secco potrebbe non essere affatto problematico.


Quindi, sebbene esista una correlazione approssimativa tra un naso fresco e umido e una buona salute, alcuni gatti perfettamente sani hanno il naso caldo e asciutto. E sebbene un naso di gatto secco possa essere correlato a febbre o disidratazione, il naso non è il modo migliore per valutare queste cose. C'è solo un modo accurato per testare la febbre: misurare la temperatura rettale. (Esistono termometri auricolari per i gatti, ma purtroppo nella mia esperienza non sono accurati in modo affidabile.) I modi migliori per testare un gatto disidratato sono valutare il turgore della pelle (elasticità) e valutare lo spessore della saliva in bocca. Entrambi questi modi di valutare l'idratazione sono soggettivi ed è necessaria una grande quantità di esperienza con centinaia o migliaia di gatti per diventare esperti.

Naso di gatto secco: dovresti preoccuparti e quando?

Se il naso del tuo gatto è sempre stato caldo e secco, è molto improbabile che ci sia qualcosa di cui preoccuparsi. Se il naso del tuo gatto è solitamente fresco e umido, e poi diventa improvvisamente caldo e secco, il tuo gatto potrebbe avere la febbre o essere disidratato (o entrambi - la febbre porta quasi invariabilmente alla disidratazione nei gatti). O no. A volte la natura delle secrezioni nasali dei gatti varia, fluttua o cambia in modo permanente nel tempo.


Se sei preoccupato per il naso secco del tuo gatto, la cosa più sicura è farlo controllare da un veterinario. Tuttavia, puoi misurare la sua temperatura a casa (la normale temperatura felina è compresa tra 100,0 e 102,5 gradi Fahrenheit). E se sai cosa stai facendo, puoi valutarlo adeguatamente per la disidratazione usando altri metodi.

Poiché la maggior parte delle persone non ha l'esperienza per valutare correttamente la disidratazione e la maggior parte delle persone non ha il desiderio di inserire un termometro nel retto del proprio gatto, puoi anche usare un altro trucco. La disidratazione e la febbre generalmente fanno ammalare i gatti. Letargia e scarso appetito sono molto comuni con entrambi.


Qualsiasi gatto con il naso secco che è letargico, ha uno scarso appetito o sembra malato in qualche modo dovrebbe vedere un veterinario. Ma così dovrebbe essere qualsiasi gatto con quei sintomi il cui naso non è secco. Sono il letargo, lo scarso appetito e i sintomi della malattia che sono più preoccupanti di qualunque cosa stia succedendo al naso.



Un naso di gatto bagnato è in realtà più preoccupante di un naso di gatto secco!

Tutto si riduce a questo: un naso di gatto secco non ha sempre un significato molto nei gatti. Il contrario, tuttavia, è meno vero. Un naso di gatto bagnato spessofasignifica che qualcosa non va. Un naso di gatto bagnato o un naso di gatto che cola è un sintomo comune delle infezioni delle vie respiratorie superiori (URI) nei gatti.


Diverse dozzine di virus e batteri noti causano gli URI. Probabilmente ce ne sono altre dozzine che non sono state ancora scoperte, e probabilmente altre migliaia che alla fine si evolveranno. Le due cause più comuni di URI: un virus dell'herpes e aChlamydiabatteri - suonano come malattie a trasmissione sessuale, ma non lo sono. Entrambi questi organismi sono onnipresenti. Praticamente ogni gatto sulla terra è stato esposto all'herpes felino (chiamato anche rinotracheite); come il virus dell'herpes labiale negli esseri umani, l'infezione da herpes dura per tutta la vita, con focolai sporadici, nei gatti. Pertanto, anche i gatti interni solitari possono soffrire di URI intermittenti.

Sebbene gli URI abbiano guadagnato il loro nome per i loro sintomi respiratori, anche gli occhi sono spesso colpiti. Gli occhi acquosi o rossi sono comuni nei gatti con URI. Tuttavia, un naso che cola - spesso con un eccesso di secrezione chiara apparentemente normale, ma a volte con muco o persino materiale simile a pus maleodorante - può essere il primo segno di un URI.


Il naso di gatto bagnato è sempre un segno di un URI?

Se il naso del tuo gatto è più umido del normale, potrebbe essere sul punto di rompere con un URI. Tuttavia, se non mostra altri sintomi, nella maggior parte dei casi non è necessario correre immediatamente dal veterinario. Un'attenta osservazione, tuttavia, è sempre giustificata.

Se il tuo gatto riceve liquidi iniettabili (ad esempio, per insufficienza renale), tieni presente che un naso eccessivamente umido può essere un segno di sovraccarico di liquidi. Questa condizione si verifica quando la quantità di liquidi somministrati è maggiore di quanto il sistema circolatorio e renale del gatto possa sopportare. Il naso quindi deve essere attentamente monitorato in qualsiasi gatto che riceva liquidi iniettabili. Se il sovraccarico di liquidi progredisce, possono verificarsi difficoltà respiratorie potenzialmente letali.


E i cambiamenti di colore sul naso di gatto?

Infine, sebbene non sia correlato all'umidità, tieni presente che a volte il colore del naso può cambiare nei gatti. Ciò accade più frequentemente nei cosiddetti gatti allo zenzero, noti anche come tabby arancioni. Questi felini dai capelli rossi sono inclini a sviluppare lentiggini su gengive, labbra, palpebre, orecchie e naso. Sebbene la condizione abbia un nome medico dal suono spaventoso (lentigo simplex), è benigna. Le lentiggini del naso sono molto comuni nei gatti arancioni e tendono ad accumularsi con l'età. A differenza delle lentiggini umane indotte dal sole, tuttavia, non si convertono quasi mai in lesioni cancerose.

Il naso di gatto potrebbe anche cambiare leggermente colore di tanto in tanto, il che di solito non è motivo di preoccupazione.


Miniatura: fotografia di _Runis_ / Thinkstock.

Maggiori informazioni sui nasi di gatto su Catster.com:

  • 5 fatti notevoli sulle lentiggini del naso di gatto
  • 4 fatti interessanti sui nasi di gatto
  • 8 fatti interessanti sul naso e sul senso dell'olfatto del tuo gatto