Gatti ipoallergenici - Scopri i fatti

Secondo il National Institute of Allergy and Infectious Diseases, tra i 6 ei 10 milioni di americani sono allergici ai gatti o ad altri animali domestici. Se sei un soggetto allergico che è anche un amante dei gatti, potresti essere interessato ai gatti a basso contenuto di allergeni. Ma cosa rende un gatto ipoallergenico? I gatti a basso contenuto di allergeni, o ipoallergenici, sono quelli che in genere producono meno allergeni rispetto ai gatti 'normali'. La parola chiave qui è 'meno'. I gatti ipoallergenici e le razze di gatti ipoallergenici non sono sinonimo di anallergico e nessuna razza di gatto lo ècompletamenteanallergico.


Una proteina (Fel D1) è l'allergene nella saliva del gatto è ciò che causa problemi a chi soffre di allergie ai gatti. Una volta che il tuo gatto si lecca il pelo, lo spiedo carico di allergeni si asciuga e si disperde nell'aria, cercando una casa calda nel naso e nei seni. Alcune razze di gatti producono meno di queste proteine ​​rispetto ad altre, rendendole ipoallergeniche.

Quali sono i fattori per rendere ipoallergenici i gatti ipoallergenici?

  1. I maschi producono più secrezioni allergeniche rispetto alle femmine
  2. I maschi intatti producono più dei maschi castrati
  3. I gatti scuri tendono a produrre più di quelli chiari (nessuno sa perché)
  4. I gattini producono meno allergeni rispetto agli adulti

Quindi, un gatto femmina di colore chiaro potrebbe funzionare meglio per le persone con allergie ai gatti.


Quali gatti ipoallergenici esistono?

Come accennato, sebbene nessuna razza di gatto sia veramente ipoallergenica - tutti i gatti producono almeno alcuni allergeni - ci sono alcune razze che producono meno allergeni di altre. Tuttavia, questo elenco di gatti ipoallergenici non dovrebbe essere l'unica cosa da considerare quando si ricerca quale razza di gatto adottare. Assicurati di considerare tutte le caratteristiche di ciascuna razza per determinare qual è la soluzione migliore per la tua famiglia.


Elenco di 7 gatti ipoallergenici

Tre dei sette gatti ipoallergenici sono di linee orientali

Il Balinese, l'Oriental Shorthair e il Giavanese sono considerati gatti ipoallergenici. Ciò fornisce diverse opzioni per gli amanti dei gatti che vorrebbero un gatto a basso contenuto di allergeni con le caratteristiche del popolare siamese.


  1. Balinese: Spesso definito come il 'siamese a pelo lungo', il balinese sembra un improbabile candidato per un gatto ipoallergenico. Ma è una delle poche razze che produce meno della proteina Fel D1 rispetto ad altri gatti, causando così meno reazioni allergiche nei soggetti allergici.
  2. Oriental Shorthair: Sono gatti ipoallergenici, ma è comunque una buona pratica strigliare frequentemente i tuoi gatti (spazzolandoli e asciugandoli) per ridurre al minimo i peli.
  3. Javanese: Come il balinese, il giavanese sfoggia un cappotto singolo medio lungo che non si opacizza. A causa della mancanza di sottopelo, hanno meno pelo, il che si traduce in meno allergeni.

Due gatti 'Rex' sono sulla lista dei gatti ipoallergenici

Il Devon e il Cornish Rex fanno la lista dei gatti ipoallergenici. Entrambi perdono pochissimo pelo, il che è una buona notizia per chi soffre di allergie.



  1. Devon Rex: Dei due, il Devon ha sia pelo più corto che meno pelo. Il tuo Devon Rex dovrà pulire frequentemente le zampe e le orecchie dall'accumulo di olio, ma non ha bisogno di frequenti bagni completi come lo Sphynx o il Cornish Rex.
  2. Cornish Rex: Il Cornish Rex richiede più manutenzione del Devon perché questa razza richiede bagni frequenti per mitigare l'accumulo di olio sulla sua pelle.

Gli ultimi due gatti ipoallergenici della lista ti offrono una scelta di glabro o peloso

  1. Sphynx: Lo Sphynx senza pelo è il gatto che più spesso viene in mente quando le persone pensano ai gatti ipoallergenici. Tuttavia, essere glabri non significa che siano esenti da manutenzione. Il tuo Sphynx avrà bisogno di bagni frequenti per rimuovere l'accumulo gommoso di oli sulla sua pelle e anche le sue grandi orecchie richiederanno frequenti pulizie.
  2. siberiano: Come il balinese, il siberiano sfoggia un mantello moderatamente lungo, ma è comunque ipoallergenico a causa dei livelli di enzimi inferiori alla media nella loro saliva. Alcuni sostengono che il 75% dei soggetti allergici ai gatti non abbia alcuna reazione al siberiano.

Cosa sapere dopo aver portato a casa gatti ipoallergenici

È importante capire che l'adozione di gatti ipoallergenici può farlononsii la panacea che ti aspetti. Prima di adottare un gatto, passa un po 'di tempo con lui o con un gatto della stessa razza per vedere se le tue allergie rimangono sotto controllo.


Se stai ricevendo il tuo gatto da un allevatore, chiedi se puoi restituire il gatto se le tue allergie rimangono un problema (allevatori rispettabili ti permetteranno di farlo). Ancora meglio, adottare da un'organizzazione di salvataggio per la razza; accetteranno sempre resi.

Come ridurre al minimo gli allergeni del gatto, indipendentemente dal fatto che tu abbia gatti ipoallergenici o no

  1. Riduci gli allergeni dando al tuo gatto bagni e spazzolatura frequenti.Se sei allergico, è meglio lasciare il processo a un groomer o a un familiare. La ricerca ha dimostrato che lavare il tuo gatto 2-3 volte a settimana può rimuovere fino all'84% degli allergeni esistenti e ridurre la futura produzione di allergeni. Alcuni sostengono che l'uso di acqua fresca e distillata nel bagno possa anche ridurre i livelli di allergeni. La spazzolatura frequente ridurrà la quantità di peli e peli sciolti in casa.
  2. Lavare giocattoli e lettiere per gatti.Lavare i giocattoli per gatti e le cucce per gatti riduce anche il numero di allergeni che galleggiano in casa. Fallo almeno una volta alla settimana.
  3. Fai attenzione quando tocchi il tuo gatto.Dopo aver toccato il tuo gatto, lavati il ​​viso e le mani. Non toccarti mai gli occhi o il viso prima di averlo fatto.

Ulteriori informazioni sui gatti ipoallergenici

Se sei una persona allergica che vuole seriamente aggiungere un gatto alla tua famiglia, leggiIl proprietario del gatto senza starnutidi Diane Morgan. Fornisce ampie informazioni sulla gestione delle allergie, inclusi trattamenti naturali e omeopatici per chi soffre di allergie ai gatti.


Inoltre, leggi come gestire efficacemente le tue allergie nasali >>

Miniatura: fotografia di Art-Of-Photo / Thinkstock.


Questo pezzo è stato originariamente pubblicato nel 2016.

Riguardo agli Autori

Catster è una rivista di gatti e un sito web di gatti dove gli amanti dei gatti si incontrano e imparano di tutto, dai suoni strani dei gatti ai gravi problemi di salute dei felini. Iscriviti alla rivista Catster su catster.com/subscribe. Raggiungi qui. Oppure, connettiti con noi sulla community online di Catster.


Maggiori informazioni sui gatti ipoallergenici e sulle allergie ai gatti su Catster.com:

  • Chiedi a una Cat Lady: i gatti ipoallergenici sono davvero reali?
  • Suggerimenti per convivere con le allergie ai gatti
  • Esistono davvero gatti ipoallergenici?