Il tuo medico ti ha mai chiesto se hai un gatto?

I nostri gatti sono importanti nella nostra vita. Non ho nascosto il modo in cui i miei gatti mi hanno mantenuto in salute nei periodi di stress e mi hanno persino salvato la vita, più di una volta.


Ma è stato solo di recente che medici e professionisti della salute mentale hanno iniziato a rendersi conto dell'importanza degli animali domestici nella vita dei loro pazienti. Gran parte di questa consapevolezza è arrivata grazie agli sforzi dell'Istituto di ricerca sul legame uomo-animale, o HABRI.

Photo CC-BY-SA Regan Buker


Il relatore principale di sabato mattina alla conferenza BlogPaws 2014 è stata la dott.ssa Kate Hodgson dell'HABRI, la cui missione è sostenere la ricerca, l'istruzione e altre attività di beneficenza che convalidano l'impatto positivo che il legame uomo-animale può avere sulla salute integrata delle famiglie e comunità.

Poiché gli animali domestici fanno davvero parte delle famiglie - definite come gruppi di esseri in intima connessione - HABRI si impegna a educare i professionisti medici sull'importanza del legame uomo-animale per la salute dei loro pazienti.


HABRI ha chiesto a un gruppo di questi professionisti di aggiungere solo una semplice domanda quando prendono le storie dei loro pazienti:



'Hai un animale domestico a casa?'


Quello che i medici e gli infermieri hanno scoperto è che porre quella domanda ha aperto le porte nella vita dei loro pazienti che nessun'altra domanda di storia medica avrebbe potuto.

Photo CC-BY RatRanch


Una storia che Hodgson ha condiviso proveniva da un medico il cui paziente, quando gli è stata posta questa domanda, ha appreso di una serie di stress nella vita del suo paziente, compresi i bambini alle prese con problemi di abuso di sostanze, stress finanziari e un genitore anziano che ha sempre più bisogno di cure. Armato della conoscenza dello stress nella vita del suo paziente, è stato in grado di aiutare il suo paziente ad apprendere alcuni strumenti per la gestione dello stress e uno stile di vita sano, incluso portare il suo cane a fare una lunga passeggiata ogni giorno.

La proprietà di animali domestici può aumentare l'attività fisica, ridurre l'impatto delle malattie croniche, rafforzare la comunità e persino motivare chi si prende cura di animali domestici a smettere di fumare (o almeno a smettere di fumare nelle loro case).


Anche i professionisti della salute mentale possono trarre vantaggio dal porre questa domanda. Posso dirti per esperienza personale che quando mi è stato chiesto se ho animali domestici e parlo dei miei gatti, e in particolare se il consulente risponde che ha anche animali domestici, mi fa sentire più sicuro e mi permette di aprirmi di più sui miei sentimenti e bisogni.

Photo CC-BY Timothy Krause


Quando un terapeuta comprende la profondità del legame tra gli esseri umani e i loro compagni animali, gli permette anche di capire quanto profondamente la perdita di un animale domestico possa scuotere le fondamenta dei suoi clienti. Per me significava il mondo avere un consulente che ascoltava con compassione ed empatia quando piangevo per più sessioni mentre affrontavo il mio dolore per la morte di due gatti in meno di un anno. Non mi sentivo come se nessun altro nella mia vita avesse capito la profondità della perdita che ho provato, e se non fosse stato per lei, probabilmente sarei ancora congelato in uno stato di dolore e depressione.

HABRI ha coniato una parola per indicare i benefici positivi per la salute umana derivanti dall'interazione con gli animali: zooeyia. Il termine deriva dalle parole della radice greca per animale (zoion) e salute (Igea era l'antica dea greca della salute, la stessa fonte di 'igiene'). Vuole essere l'opposto delle zoonosi, malattie che possono essere contratte dagli animali.

Photo CC-BY-ND fauxto_digit

Allora, qual è l'asporto principale qui? Se sei un professionista della salute mentale o medica, chiedi ai tuoi pazienti se hanno animali domestici. Rimarrai stupito dalle porte che potrebbe aprirti per aiutarli a vivere le loro vite migliori.

Hai mai parlato dei tuoi gatti con un medico o un professionista della salute mentale? Cosa l'ha fatto emergere? Raccontaci la tua storia nei commenti.

Leggi storie di salvataggio e amore su Catster:

  • La storia di Buzz e come ha riavuto la sua peluria
  • Chase No Face è come qualsiasi altra gattina, tranne che senza volto
  • Ultime notizie, ragazzi: uno studio dice che i gatti possono amare!

Informazioni su JaneA Kelley:Mamma gatta punk-rock, nerd della scienza, volontaria del rifugio per animali e disadattato a tutto tondo con la passione per i giochi di parole, le conversazioni intelligenti e i giochi di ruolo d'avventura. Con gratitudine e grazia accetta il suo status di principale schiava dei gatti per la sua famiglia di blogger felini, che dal 2003 scrivono il loro pluripremiato blog di consigli sui gatti, Paws and Effect.