Dal cassonetto allo Sportster: un gatto da salvataggio diventa un motociclista


Donna Kaufman è in tutto e per tutto la ragazza motociclista.

Giacca e stivali di pelle nera, trucco drammatico, flessuosa nei suoi jeans.


Si mette a cavalcioni sulla sua moto e la accende.

Il motore fa le fusa.


Così fa il passeggero, un gatto di nome Ariel.



'L'ho chiamata così perché ho pensato che avesse una vista aerea', ha detto Kaufman.


A sole cinque settimane, il nero e bianco Domestic Shorthair / Manx è stato gettato in un cassonetto. Un addetto alla manutenzione l'ha sentita piangere e ha salvato il piccolo gattino. Ora Ariel cavalca una Harley-Davidson Sportster - all'interno di uno zaino per gatti con i suoi topolini e altri giocattoli preferiti.

'È come una gravidanza all'indietro', ha detto Kaufman, indossando occhiali da sole con gli occhi di gatto. 'La sento muoversi sulla mia schiena.'


Il duo fa girare la testa sulle strade che costeggiano le spiagge candide del nord-ovest della Florida.

“Persone di ogni estrazione sociale puntano il dito e sorridono e salutano. I turisti la fotografano. È così bello ', ha detto Kaufman.


Come voleva il destino, un membro del pubblico senza cuore ha gettato Ariel come spazzatura proprio nel luogo in cui lavora Kaufman: la Panhandle Animal Welfare Society - PAWS - a Fort Walton Beach, in Florida.

Conosciuta come la 'Cathouse Madam', Kaufman è un consulente per l'adozione nella roulotte a doppia larghezza del rifugio che ospita circa 120 felini randagi in un dato giorno.


La donna di 52 anni riscalda anche il fienile della sua casa rurale nella vicina Holley Navarre in modo da poter allevare le cucciolate di gattini che arrivano sempre dalle porte del rifugio.

Incluso Ariel, ha 10 gatti salvati.

A quello di nome Wally piace andare in kayak e partecipare alle sfilate.

'Se ne vanno per te, quello con cui ti senti a tuo agio', disse Kaufman.

Una delle sue figlie umane si chiama persino Tabitha Katherine, che in breve è 'Tabby Cat'.

'Donna è l'epitome della pazza signora dei gatti', ha detto Tanya Keeler, che lavora anche nel trailer del gatto. 'Vivrebbe qui se potesse.'

Kaufman, 'un dipendente su un milione', è noto per stare ben oltre il suo turno dalle 8 alle 5 - come fino all'1: 30, ha detto il direttore esecutivo del rifugio, Dee Thompson.

Si è messa nei guai per questo. Dopodiché, avrebbe fatto finta di andarsene alla fine della giornata con altri membri del personale, poi tornò di soppiatto, disse Thompson con una risata.

C'è ancora molto da fare dopo aver pulito le lettiere puzzolenti apparentemente infinite, le ciotole incrostate di cibo e gli asciugamani dalle gabbie messe in quarantena dalla tigna.

'Dà il bacio della buonanotte a tutti quei gatti prima di andarsene - ogni singola notte', ha detto Thompson. 'Le ho detto che presto inizierà a sputare palle di pelo.'

Mangia il pranzo con una mano mentre con l'altra si prende cura di un gatto malato.

'È solo il suo modo', ha detto Thompson.

Anche se ama tutti i gatti, è più 'affezionata' a quelli in bianco e nero, come Ariel, perché hanno 'gli occhi più belli', ha detto Kaufman.

Ariel, che ora ha 7 anni, è diventata una motociclista perché Kaufman deve portarla al lavoro ogni giorno. Non può stare da sola con gli altri gatti a casa e bazzica nell'ufficio del rifugio.

'Odia gli altri gatti', ha detto Kaufman.

Ha una piccola tacca mancante da un orecchio dove un topo l'ha morsa. Essendo parte Manx, non ha coda, ma 'ce n'è abbastanza per mostrare emozione', ha detto Kaufman.

Seduta nella sua camicetta, Kaufman sputa piccoli bocconcini che ha imparato in 14 anni di lavoro al rifugio.

Il gatto più comune in America? Tabby marrone. Quei gatti con larghe strisce swirly? In quest'area vicino al confine con l'Alabama vengono soprannominati 'tabby di anguria'.

'Penso che sia una cosa del sud', ha detto.

Nancy e David Morris di Fort Walton Beach hanno recentemente adottato due gatti dal rifugio - Alicia ed Elvira - dopo che il loro gatto è morto pochi mesi fa.

'Stavamo parlando di prendere un altro gatto - uno, badate - uno', ha detto Nancy Morris.

Ma poi hanno visto i due tabby - uno marrone e uno grigio - dormire uno sopra l'altro.

'Evidentemente erano lì da più tempo, e questo era importante per noi', ha detto Nancy Morris.

Elvira era al rifugio dall'aprile 2012; Alicia da gennaio 2013.

L'incontro con Kaufman ha concluso l'accordo.

“Donna è stata semplicemente fantastica. È adorabile, così premurosa, così compassionevole. Sono solo elettrizzata a morte con lei ', ha detto Nancy Morris. 'Non c'è nessuno che ama i gatti più di lei, credo. È perfetta per quel lavoro. '

Kaufman conosce i temperamenti e ha assicurato loro che i gatti sarebbero andati d'accordo con i loro cani.

Quello che non sa sempre, però, è come la personalità di un gatto possa sbocciare una volta che è fuori dall'ambiente del rifugio. Kaufman aveva descritto Alicia come timida e reticente.

'Quel gatto è chiacchierone. Quel gatto è supponente ', ha detto Nancy Morris. 'Non vedo l'ora di dirlo a Donna.'

Tuttavia, non tutte le storie dei gatti risultano positive. Lavorare in un rifugio ha i suoi tempi strazianti. Kaufman ricorda Baby e Asia, che erano estremamente malati quando sono entrati, e niente di ciò che ha fatto li ha aiutati.

Dovevano essere soppressi.

'Preferisco farlo da solo', ha detto Kaufman. 'Vuoi sapere che escono con qualcuno che li ama.'

Circa l'autore:Lorraine Whetstone è una giornalista che ha vinto numerosi premi dell'Associated Press e statali per le sue storie di animali, incluso uno sugli avvoltoi di tacchino. Ha coperto una vasta gamma di argomenti, tra cui criminalità di alto profilo e artisti eccentrici, durante la sua carriera presso i giornali in Ohio, Arizona e California. Proveniente da una famiglia di veterinari e cresciuta in una fattoria, è una volontaria attiva per il benessere degli animali e un'adottatrice per tutta la vita di randagi. I suoi tre animali da salvataggio sono i gatti Halle e Tiger e un mix di pastore tedesco / alano di nome Kona.