Il duca il gatto del Bengala trova la strada di casa dopo tre anni

Nel 2005, Elizabeth e Joshua Chase hanno allevato per breve tempo un giovane gatto del Bengala di nome Duke. Dopo aver vissuto con la coppia solo per un breve periodo, Duke trovò la sua casa per sempre ÔÇô- o almeno così pensava Elizabeth. Elizabeth ha parlato l'ultima volta con la famiglia adottiva di Duke nel 2006, ei proprietari erano felici e il gatto prosperava. Certamente sembrava che tutto andasse bene.


Poi, nel febbraio 2013, quasi sette anni dopo, Elizabeth ha ricevuto una chiamata dalla Inland Valley Humane Society e dalla SPCA a Pomona, in California. Duke era arrivato al rifugio in condizioni terribili e quando il personale del rifugio ha scansionato il microchip del gatto, ha trovato le informazioni di contatto di Elizabeth.

Duke on the day of his rescue in February 2013.


A quanto pareva, la coppia che aveva adottato Duke si era lasciata e si era allontanata, e nel caos il gatto era finito per strada. Duke si era difeso da solo per più di tre anni, un'impresa notevole considerando che la maggior parte dei gatti di casa sfollati sopravvive non più di un anno.

'Abbiamo ricostruito il retroscena secondo cui Duke viveva nel quartiere in cui aveva precedentemente risieduto la sua famiglia adottiva e che veniva nutrito da vari vicini amanti dei gatti', dice Elizabeth. Un vicino preoccupato ha notato che la salute di Duke era peggiorata. Il personale del rifugio ci ha detto che questa signora lo ha portato qui quando non poteva più vederlo in quelle condizioni. '


Duke at six months old, before he came to live with Elizabeth and Joshua Chase.



È una buona cosa che Duke sia arrivato al rifugio quando l'ha fatto. Il gatto era infestato da acari, 'così tanto che era impossibile toccarlo a mani nude', dice Elizabeth. I suoi occhi erano sigillati, il suo corpo era coperto di piaghe e gli mancava la maggior parte della sua pelliccia. Era anche gravemente sottopeso, con un peso di soli sette libbre quando il suo peso ideale è più vicino a 15.


'Eravamo increduli quando abbiamo scoperto che Duke si era perso e da solo per tre anni', dice Elizabeth. 'Conoscendo Duke, possiamo dirti che è furbo e veloce, ma non è feroce né alfa, quindi è piuttosto sorprendente che sia sopravvissuto.'

Joshua Chase and Duke


Nei primi sei mesi della sua guarigione, Duke ha richiesto circa $ 3.000 di cure veterinarie. Elizabeth e Joshua hanno raccolto fondi online tramite GoFundMe e hanno condiviso la storia del loro gatto su Facebook. Nel corso di un anno, la salute di Duke iniziò a stabilizzarsi, compresi i suoi problemi digestivi, che erano la sua preoccupazione più persistente. Prende ancora il prednisolone ogni giorno e riceve un'iniezione mensile di vitamina B12.

Inizialmente, Elizabeth e Joshua stavano progettando di tenere Duke fino a quando non si fosse ripreso e poi adottarlo di nuovo, poiché la coppia ha già un cane da salvataggio. Ma i piani cambiarono rapidamente ed Elisabetta e Giosuè decisero di 'non perderlo mai più dalla nostra vista'. Da allora, le idiosincrasie del gatto li hanno conquistati.


When Duke was rescued, he was more than six pounds underweight.

'Duke è dolce e intelligente,' dice Elizabeth. 'Mentre ti parlo, però, si sta inseguendo la coda. Alcuni potrebbero dire: 'Bene, allora no. Non è intelligente. 'Ma solo un gattino intelligente realizzerebbe:' La mia coda è il miglior giocattolo che i soldi non possono comprare! E posso portarlo ovunque! 'Ti fisserà con quei grandi, bellissimi occhi verdi, e lo sguardo sul suo viso è di eterna sorpresa. È come se stesse ancora valutando la sua situazione e mi piacerebbe pensare che si stesse chiedendo: 'Come sono stato così fortunato?' '


Parte del motivo per cui Duke è stato così fortunato è stata la decisione di Elizabeth e Joshua di avere il microchip al gatto. Se il rifugio non fosse stato in grado di rintracciare Elizabeth tramite il microchip di Duke, il gatto sarebbe stato quasi certamente soppresso. Dalla sua miracolosa riunione con Duke, Elizabeth è diventata una sostenitrice del microchip per animali domestici.

Four months after his rescue, Duke was looking a little better.

'Se ami il tuo animale domestico e lo consideri un membro della tua famiglia, allora è assolutamente imperativo utilizzare il microchip', dice Elizabeth. 'Il costo è così ragionevole che non c'è davvero alcun motivo per non farlo.'

Elizabeth consiglia anche di tenere i gatti in casa, specialmente in città come Los Angeles, dove 'i pericoli superano di gran lunga il' regalo 'che potresti pensare di dare al tuo gatto'. Invece di lasciare che i gatti vagano per il quartiere, Elizabeth suggerisce di provare imbracature e box per dare al tuo gatto un assaggio della vita all'aria aperta.

After her experiences with Duke, Elizabeth Chase is an advocate for microchipping cats and keeping them indoors, especially in the city.

'Tieni presente la scala: la tua casa per il tuo gatto è l'equivalente di quello che sarebbe per noi un'arena gigante', aggiunge. 'C'è molto da fare all'interno, incluso restare al sicuro, incolumi e senza malattie. Oh, e anche non perdersi per sempre è un bonus! '

Leggi le storie di salvataggio su Catster:

  • Mercury the Kitten non ha le zampe anteriori ma si muove come un professionista
  • Mai sentito parlare di uno squitten? Nemmeno noi, fino a QUESTO
  • Il nostro miracolo del lunedì è Russell, il gatto sopravvissuto a un incendio domestico

Altro di Angela Lutz:

  • Valor the Blind Kitten vive fino al suo nome
  • Sto avendo una crisi di un quarto di vita; Nessuno capisce tranne il mio gatto
  • Quattro modi in cui ti giudicherò in base a come tratti i miei gatti
  • 5 fatti fantastici sulla lingua del tuo gatto

A proposito di Angela:Questa gattara per niente pazza ama arrotolare i pelucchi del suo vestito preferito e uscire a ballare. Frequenta anche la palestra, il caffè vegano e la calda macchia di sole sul pavimento del soggiorno. Le piace una bella storia di salvataggio di gatti sulla gentilezza e la decenza che superano le probabilità, ed è un'entusiasta ricevente di testate e fusa dai suoi due gatti, Bubba Lee Kinsey e Phoenix.