Le famiglie di gatti hanno una struttura gerarchica?

Se hai più di uno o due gatti e sei un attento osservatore del comportamento felino, hai notato che i gatti sembrano aderire alle strutture sociali feline stabilite. Uno dei tuoi gatti potrebbe avere lo stato 'Alpha Cat', con altri gatti che lo rimandano. Potresti trovare coppie dei tuoi gatti che scelgono di rilassarsi l'una vicino all'altra escludendo altri gatti, e ognuno dei tuoi gatti potrebbe aver stabilito il proprio 'territorio' per quanto piccolo possa essere.


Tradizionalmente, i gatti non erano pensati per essere una specie sociale

Fino a tempi relativamente recenti, i gatti non erano ritenuti una specie sociale. Una specie sociale è quella i cui membri formano 'relazioni stabili', come fanno i cani all'interno dei loro branchi. Per anni, gli scienziati hanno considerato i leoni gli unici veri gatti sociali con una struttura gerarchica all'interno dei loro orgogli. Successivamente, hanno scoperto che ghepardi e lince rosse avevano strutture sociali uniche e, più recentemente, che la famiglia dei gatti domestici (sia selvatici che domestici) ha una gerarchia sociale stabilita.

Sebbene alcuni gatti richiedano uno stile di vita solitario, altri si accontentano di vivere in piccoli gruppi, in particolare se tutti i gatti sono sterilizzati. Molti gatti domestici prosperano in compagnia di altri gatti, specialmente se sono cresciuti con altri gatti. Sebbene i suoi antenati possano aver condotto vite asociali, il gatto domestico si è evoluto in un animale molto più socievole sia in un ambiente selvatico che domestico.


Non più tardi degli anni '70, gli scienziati consideravano le colonie selvatiche come costituite da nient'altro che un numero di singoli gatti attratti da un approvvigionamento alimentare comune, che generalmente tollerano altri gatti nell'area. La teoria prevalente era che l'attrazione dei gatti per il cibo fosse più forte dell'istinto di combattere gli altri gatti. Poiché i gatti non mostravano un comportamento sociale ben consolidato nello stesso modo dei cani, gli scienziati presumevano che fossero asociali. Molti proprietari di gatti sapevano diversamente.

Le colonie selvagge mostrano una complessa gerarchia matriarcale

Negli anni trascorsi da quei primi studi, gli scienziati che studiano il comportamento sociale dei gatti hanno scoperto che i gatti domestici, come i leoni, sono sicuramente gatti sociali con strutture sociali di gatto consolidate che includono complesse gerarchie matriarcali simili ai leoni. Nelle colonie selvatiche, gli osservatori hanno notato che le femmine imparentate nelle colonie a volte sono legate così strettamente che si rinnegheranno insieme durante il parto, agiranno come ostetriche l'una per l'altra e si allatteranno a vicenda i gattini, con i gattini allevati in modo cooperativo da tutte le femmine. Le madri uniscono le forze anche per scacciare intrusi e minacce alla colonia, compresa la lotta contro i gatti che cercano di uccidere i gattini in modo che le femmine possano essere riportate in estro.


Anche i gatti domestici seguono una gerarchia sociale

Nelle famiglie con più gatti, anche i gatti domestici aderiscono a una struttura gerarchica, sebbene sia più complessa. Nelle colonie sterilizzate, il sistema dei compagni felini non è limitato ai gatti strettamente imparentati e non sembrano esserci preferenze di genere.



Gli studi degli ultimi 30 anni suggeriscono che i gatti sviluppano complesse gerarchie matriarcali e che hanno amici preferiti. Anche i gatti rigorosamente indoor hanno sia gerarchia che territori. Ad esempio, potresti avere un gatto che governa il divano e un altro che preferisce il divanetto, e nessuno dei due entrerà nel regno dell'altro a meno che non siano coppie legate.


Gli sconvolgimenti si verificano quando un nuovo gatto si unisce alla famiglia e deve ritagliarsi un nuovo territorio per se stesso. Questo di solito richiede che i gatti residenti aggiustino i loro confini, a volte con la forza. Quando un gatto in casa muore, il suo vecchio territorio verrà annesso da un altro gatto, di solito il prossimo in basso nella gerarchia. I modelli di comportamento in una famiglia di gatti possono cambiare quando un altro muore o se ne va. Un gatto timido può assumere un posto più alto nella gerarchia e adottare comportamenti coerenti con quello stato più alto.

Lo sfregamento stabilisce la gerarchia

Quante volte il tuo gatto ti saluta strofinando affettuosamente il suo corpo contro le tue gambe? È il modo in cui il tuo gatto ti fa sapere che sei più in alto di lei nella gerarchia familiare.


I gatti si strofinano contro i loro compagni per mescolare i loro profumi e rafforzare il loro legame. La posizione sociale di un gatto può essere misurata dalla frequenza con cui gli altri gatti si sfregano contro di lei. I gatti più in alto nella gerarchia vengono strofinati contro molto, mentre i gatti di rango inferiore fanno la maggior parte dello sfregamento.

Quindi, mentre osservi i tuoi piccoli leoni domestici, prendi nota della gerarchia sociale felina all'interno della tua famiglia. Comprenderlo può rivelarsi utile per risolvere problemi comportamentali come marcatura inappropriata o controversie territoriali tra i tuoi gatti. Il soriano che sonnecchia alla fine del tuo divano si vede come un leone feroce che protegge il suo territorio all'estremità nord del soggiorno. Comprendere questo ruolo può aiutarti a preservare l'armonia familiare.


Foto: Jijy