I gattini possono bere il latte di mucca?

Chiama l'ostetricaè uno dei miei programmi televisivi preferiti, e posso sentire la voce irremovibile di suor Evangelina insistere sul fatto che, per quanto riguarda l'alimentazione infantile, 'Il seno è il migliore!' Questo detto non vuole essere totalizzante; dopo tutto, a volte intervengono le circostanze e la madre può non essere disponibile o non essere in grado di nutrire i suoi cuccioli. In situazioni del genere, i gattini possono bere il latte di mucca? Il latte senza lattosio va bene per i gatti? Cosa bevono i gattini? Il latte proveniente da fonti diverse dalla madre è considerato un sostentamento accettabile per qualsiasi felino, dall'età gattina all'anzianità?


I gattini ottengono molto più della semplice alimentazione dalla madre nelle otto-dieci settimane che trascorrono ad allattare. Una volta che lo svezzamento è completo e i gatti passano a cibi più adulti e pietanze per l'acqua, sia il loro bisogno di latte che la loro capacità di digerirlo a volume sono praticamente inesistenti. Diamo uno sguardo più da vicino all'alimentazione dei gatti, dalla scatola del parto alla vecchiaia, e vediamo perché dare qualsiasi tipo di latte non è solo ridondante, ma forse dannoso. Alcuni argomenti che tratteremo quando si tratta di gattini e latte:

  • Madre gatto e gattino neonato cura
  • Gattini che allattano con il biberon in assenza della madre
  • I gattini possono bere il latte di mucca?
  • I gatti sono intolleranti al lattosio?
  • I sostituti del latte, come il latte senza lattosio, vanno bene per i gatti?
  • Perché ai gatti piace il latte?

Cura e nutrizione del gattino appena nato

Dal mito fondante di Romolo e Remo, allattati da un lupo, ai racconti dell'era di Internet di gatti che allattano cuccioli, siamo sempre stati affascinati dalle narrazioni in cui il nutrimento materno trascende le specie. Sebbene queste cose accadano nella storia e nei fatti, sia a merito della madre che a beneficio del bambino, il miglior latte per un gattino viene prelevato dal capezzolo della madre e il suo valore nutritivo ottimale è solo durante le prime otto-dieci settimane di vita .


Il contenuto nutrizionale del latte materno di un gatto che allatta è progettato non solo per nutrire i suoi piccoli, ma anche per prepararli in una varietà di modi per la vita dopo lo svezzamento. Il colostro, il primo latte che i gattini appena nati ricevono nel loro primo giorno dopo il parto, è responsabile non solo del nutrimento, ma anche del trasferimento di anticorpi materni cruciali. Una volta che il primo latte è esaurito e per il resto del tempo in cui allatta, il latte di un gatto diventa più ricco di proteine ​​e grassi.

I grassi in particolare aiutano lo sviluppo del sistema nervoso del gattino e il latte per gatti ha una delle più alte concentrazioni di grassi tra tutti i mammiferi. Il latte materno fornisce materiali da costruzione essenziali per il corpo in via di sviluppo di un gattino e prepara il gatto a passare dal latte a una dieta matura; questa è la definizione stessa del processo di svezzamento. Il latte è necessario solo a un gattino durante la fase di allattamento, e anche allora, il latte della madre ricco di proteine ​​e grassi alla fine vede il bambino che allatta cedere al carnivoro obbligato.


Gattini che allattano con il biberon

Che sia per caso o per circostanze biologiche, è una verità scomoda, come potrebbe chiamarla Al Gore, che non tutti i gattini possono essere allattati dalle loro madri. Se ti ritrovi ad allevare gattini orfani durante i primi due mesi critici di vita, ci sono sostituti del latte per gattini appositamente formulati. Questi equivalenti del latte artificiale possono essere allattati artificialmente ai gattini pre-svezzati a intervalli regolari e contengono la maggior parte dei nutrienti essenziali che altrimenti riceverebbero dalla madre.



Consulta il tuo veterinario il prima possibile se una madre appena partorita sembra riluttante o incapace di nutrire i suoi cuccioli in modo naturale. Il veterinario può consigliare il miglior sostituto del latte disponibile e aiutarti a stabilire un programma di alimentazione adeguato. Nota che il metodo fai-da-te può essere un po 'complicato, poiché, per le prime settimane di vita, i gattini appena nati possono defecare e urinare solo quando i loro genitali sono stimolati dalla lingua amorevole della madre. Probabilmente anche il tuo veterinario ha qualche idea su questo genere di cose.


I gatti sono intolleranti al lattosio?

L'idea di usare la propria lingua per aiutare un gattino a fare la pipì o la cacca è, ovviamente, bizzarra, ma non è più strano che voler nutrire i gattini con il latte di mucca. Il piacere che gli esseri umani provano nel vedere un gattino grembo a un piatto di cosiddetto 'latte normale' è persistito per secoli, avanzato nella letteratura, nell'arte e, oggi, nelle foto di gattini su Internet. È un piacere puramente umano, però. Anche se i gattini possono leccare avidamente, la loro capacità di elaborare e digerire il latte dopo che sono stati svezzati diminuisce necessariamente.

La scienza guida e ci dice che le papille gustative dei gatti non possono percepire la dolcezza del latte e che i loro sistemi digestivi non producono abbastanza dell'enzima lattasi per digerirlo completamente. Uno dei grandi piaceri del latte, almeno per il palato umano, è la presenza del lattosio, uno zucchero che viene scomposto e processato da un enzima digestivo chiamato lattasi. Una volta che un gattino è pronto a mangiare cibi solidi, la capacità del corpo di processare completamente il latte diminuisce drasticamente.


Essere intolleranti al lattosio o sensibili al lattosio significa che qualsiasi lattosio oltre un certo limite non può essere completamente digerito, processato ed escreto. L'eventuale eccesso di lattosio permane nel tratto digerente, interagendo negativamente con i batteri, assorbendo l'acqua e generando in generale il caos. La diarrea nei gatti e nei gattini è uno dei sintomi principali dell'intolleranza al lattosio.

Che latte possono bere i gattini? I latti senza lattosio vanno bene per i gattini?

Esistono altre varietà di latte. Ad esempio, le persone chiedono sempre più spesso se il latte di capra per gatti sia un trattamento accettabile. Il latte di capra per i gattini è un po 'più salutare del latte di mucca, ma la differenza tra loro è trascurabile nella migliore delle ipotesi. Una tazza di latte di capra contiene solo un grammo di zucchero in meno rispetto a una tazza di latte di mucca.


E i latti derivati ​​da sostanze vegetali? Gatti o gattini possono bere latte senza lattosio come il latte di soia o di mandorle? Questi sostituti del latte possono essere più sicuri per le persone sensibili al lattosio, ma ciò non li rende più facili da digerire per i felini. Dopotutto, molti latti di soia e mandorle contengono ancora zuccheri per migliorare il loro sapore per l'uomo. Sostituire uno zucchero con altri non fa bene al tuo gattino.

Se devi offrire ai tuoi gattini o gatti latte di mucca, procedi con cautela. Inizia con quantità molto piccole per determinare la loro tolleranza e offrilo solo occasionalmente.


Maggiori informazioni su gattini e latte su Catster.com:

  • Hai trovato un gattino randagio - Ecco cosa fare
  • 5 consigli per la salute su gatti, gattini e latte vaccino
  • È sicuro per i gatti bere latte?

Circa l'autore:Melvin Peña si è formato come studioso e insegnante di letteratura britannica del XVIII secolo prima di dedicare le sue capacità di ricerca e scrittura a cuccioli e gattini. Gli piace fare arte, fare escursioni e andare a concerti, oltre a folle abbaglianti con spettacoli di karaoke operistici. Ha un mix Bluetick Coonhound femminile di due anni chiamato Baby, e la sua vita online è convenientemente incapsulata qui.