Chiedi a un veterinario: le creme per il dolore umano sono pericolose per i gatti?

Nota dell'editore:Alla luce di un rapporto pubblicato venerdì (17 aprile) dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti, ripubblichiamo questa colonna del Dr. Barchas sul pericolo delle creme antidolorifiche topiche per i gatti. L'allarme della FDA è arrivato in risposta a due gatti che hanno subito un'insufficienza renale ma sono sopravvissuti dopo le cure veterinarie, così come tre gatti che sono morti. Tutti sono stati esposti ad antidolorifici in creme topiche che i proprietari hanno applicato a se stessi, non direttamente ai gatti.


Gli esseri umani sono stati progettati male dalla natura. Praticamente tutti a un certo punto sperimentano mal di schiena. Le nostre articolazioni sono soggette all'artrite con l'avanzare dell'età. Dolori e dolori fanno parte della vita di molte persone.

Naturalmente, quindi, si è sviluppata un'industria per curare quei dolori e quei dolori. Big Pharma si è occupata di tutto questo per molti decenni, concentrandosi principalmente sui farmaci orali che alleviano il dolore. Tali farmaci includono farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) orali, narcotici, prodotti combinati come Norco (precedentemente noto come Vicodin) e farmaci come il gabapentin che influenzano il modo in cui i nervi trasmettono il dolore.


Ma molte persone ritengono giustamente che questi farmaci orali siano eccessivi. Se hai dolore a un dito, perché curare tutto il tuo corpo? E a molte persone non piacciono gli effetti collaterali dei FANS (soprattutto disturbi gastrointestinali) o dei narcotici (come sedazione, disorientamento e capacità motorie compromesse). Ad altre persone piacciono troppo gli effetti collaterali dei narcotici: questi farmaci hanno un notevole potenziale di abuso e dipendenza.

Pertanto, nel corso degli anni si è sviluppata un'altra industria del controllo del dolore domestico. Sto parlando di creme antidolorifiche. Questi prodotti sono disponibili in diverse varietà. I prodotti disponibili in commercio come Aspercreme e Ben Gay esistono da secoli. Contengono derivati ​​dell'aspirina.


Recentemente, tuttavia, c'è stata un'esplosione di nuove creme per il dolore. Molti medici e farmacie stanno ora lavorando insieme per creare prodotti proprietari. Questi prodotti sono chiamati creme per il dolore composto.



Ai pazienti piacciono le creme antidolorifiche perché sembrano meno drastiche dei farmaci orali. In effetti, a molte persone le creme non sembrano affatto medicine. Ma non commettere errori: molte delle creme contengono davvero una medicina molto potente.


Secondo una recente lettera dell'ASPCA Animal Poison Control Center alGiornale della American Veterinary Association, '[Questi] prodotti possono contenere una varietà di farmaci per il dolore e agenti antinfiammatori, nonché rilassanti muscolari, agenti antivirali, anti-cicatrici e antifungini; e anestetici locali. '

Sono gli agenti antinfiammatori che sembrano causare più problemi ai gatti. In particolare, un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS) chiamato flurbiprofene è comune nelle creme antidolorifiche composte. E avete indovinato: il flurbiprofene è notevolmente tossico per i gatti.


I gatti, in generale, sono particolarmente sensibili agli effetti nocivi e tossici dei FANS. Solo molto raramente raccomando o uso droghe in questa classe nei gatti. E il flurbiprofene non è in alcun modo sicuro per i gatti, anche in piccole quantità.

È qui che le creme antidolorifiche composte causano problemi ai gatti. Gli autori della lettera hanno discusso sette casi di esposizione felina a creme contenenti flurbiprofene. Le vie di esposizione variavano: alcuni gatti leccavano la pelle dei loro proprietari dopo che il prodotto era stato applicato. Altri sembravano essere stati esposti attraverso un contatto pelle a pelle prolungato o per essere stati coccolati dai proprietari che avevano recentemente applicato la crema sulle loro mani. Un gatto è stato esposto dopo che una piccola goccia della crema antidolorifica del proprietario è caduta accidentalmente sulla sua coda. Il proprietario nell'ultimo caso ha subito pulito la coda, inutilmente.


Tutti e sette i gatti si sono ammalati e si sa che tre di loro sono morti. I sintomi nei gatti colpiti includevano gravi disturbi gastrointestinali, anemia, insufficienza renale e letargia. Si sa che solo due dei gatti sono sopravvissuti (con un trattamento aggressivo). I restanti due sono stati persi al follow-up ei loro risultati non sono noti.

La lettera aJAVMAha sottolineato che nella maggior parte dei casi i proprietari dei gatti non si rendevano conto dei pericoli che le creme antidolorifiche rappresentavano per i loro animali domestici. Scommetto che la maggior parte delle persone che usano queste creme sono allo stesso modo inconsapevoli dei rischi.


Ricorda che le creme antidolorifiche sono vere medicine e possono essere molto pericolose per gli animali domestici. Anche se non consiglio ai gatti di avere accesso ai proprietari che hanno utilizzato prodotti commerciali, ricorda che le creme antidolorifiche della varietà composta sono le più pericolose. Se possiedi gatti e hai creme antidolorifiche in casa, ti consiglio di smaltire le creme. Ciò è particolarmente importante se una qualsiasi delle creme contiene flurbiprofene.

La lettera a cui si fa riferimento in questo articolo èJ Am Vet Med Assoc. 15 gennaio 2015; 246 (2): 182 di Charlotte Means, DVM e Irina Meadows, DVM

Maggiori informazioni su gatti e salute:

  • 5 cose che ho fatto di sbagliato quando ho portato il mio gatto dal veterinario
  • 7 veterinari che ti prendono assolutamente in giro
  • La cura veterinaria preventiva per i gatti è davvero così strana?
  • 11 Emergenze di gatti che richiedono cure veterinarie immediate

Hai una domanda per il dottor Barchas? Chiedi al nostro veterinario nei commenti qui sotto e il tuo argomento potrebbe essere presente in una colonna imminente. (Nota che se hai una situazione di emergenza, consulta immediatamente il tuo veterinario!)