Chiedi a un comportamentista: 3 miti comuni sui gatti

Ascoltiamo e impariamo. Alcuni di ciò che sentiamo non è vero. Ci sono molte credenze, mezze verità e idee sbagliate che vengono date per scontate come fatti. Quando eravamo bambini potevamo averli ascoltati, condivisi da genitori e amici, o forse li abbiamo letti sul web. Alcuni possono avere le loro radici molte generazioni fa. Internet e altre fonti multimediali traboccano di quelli che sembrano consigli saggi. La cultura popolare modella le viste e creaverità. Poiché è facile per chiunque scrivere un blog e pubblicarlo, vengono pubblicati più miti e cattive informazioni come fileveritàe diventare infuso nella nostra cultura.


I gatti non sono esenti. Le persone hanno creduto ai miti e alle idee sbagliate su di loro da quando hanno iniziato a condividere il loro mondo con i gatti. Alcune di queste credenze errate e di questi cattivi consigli hanno gravi conseguenze per i gatti. Sono spesso stressati, maltrattati e consegnati a rifugi per questo motivo. Altri finiscono per essere relegati a vivere all'aperto.


Ecco tre stereotipi comuni che sono sbagliati e potenzialmente dannosi e le verità che li dissipano:

1. I gatti sono crudeli; tormentano la loro preda prima di ucciderla

Idea sbagliata:I gatti sono crudeli! Tormentano la loro preda. La maggior parte delle persone, comprese quelle che adorano i loro gatti, credono che i gatti tormentino la loro preda prima di ucciderla. Questa non è una convinzione nuova: probabilmente è iniziata migliaia di anni fa, quando le persone hanno visto per la prima volta i vantaggi di stabilire rapporti di lavoro con i gatti. È facile capire come siano saltati alla conclusione che i gatti sono crudeli dopo aver visto i gatti, schiacciare e lanciare le loro sfortunate vittime.


Dopo migliaia di anni, è tempo di raccontare le cose come stanno.



Come sono i gatti:I gatti hanno ragioni giustificabili per come cacciano. Non sono crudeli, né tormentano intenzionalmente le loro vittime.


La caccia è una cosa seria e può essere pericolosa. La situazione può cambiare rapidamente: un morso di un roditore che combatte per la sua vita può mutilare e rendere incapace il piccolo cacciatore. I morsi dolorosi rallentano i gatti, rendendoli facili prede per i predatori più grandi. Inoltre, i morsi possono infettarsi, compromettendo il gattino. Un'altra sfida è che la vista dei gatti è limitata quando si avvicinano alle vittime (sono miopi). Sebbene i baffi di gatto possano aiutare a compensare dove la vista viene meno, non aumentano le probabilità abbastanza da garantire una caccia senza infortuni. I baffi, con i loro nervi e l'apporto di sangue, sono come piccole dita, che guidano i gatti dove posizionare il morso mortale.

Una teoria sul motivo per cui i gatti lanciano e schiacciano la preda riguarda la sicurezza. Non vogliono rischiare la vita e l'incolumità fisica per un pasto. Si è sviluppato un modo efficace per inviare le vittime che aumenta le probabilità dei gatti di sopravvivere alla selvaggina di caccia. Agli osservatori sembra che i gatti stiano giocando crudelmente con la loro preda.


Non sono. Gli animali stanchi e sfiniti hanno riflessi più lenti di quelli pieni di energia. Lanciare e battere le prede in giro le logora e le rallenta, diminuendo la possibilità che il piccolo cacciatore venga morso. Sebbene i felini non tormentino intenzionalmente le loro vittime, aumentano le probabilità che abbiano una caccia di successo e senza infortuni.

Un'altra teoria si concentra sulla biologia. Quando i gatti catturano la loro preda, vengono riempiti di adrenalina che richiede tempo per dissiparsi. L'adrenalina può compromettere la capacità di giudizio, aumentando il rischio di posizionare male il morso mortale. Battere e lanciare la preda appena catturata aiuta il piccolo cacciatore a scendere dalla scarica di adrenalina.


Naturalmente, niente di tutto questo ha importanza per la sfortunata vittima.


2. È bello mostrare al gatto chi comanda strattonandole e sibilandole

Cattivo consiglio:Impedisci a un gatto di comportarsi male mostrandogli che sei il responsabile. Disciplina la sua strofinandola e tenendola per terra o sibilandola. Questo consiglio è spesso dato da proprietari di gatti 'esperti', gruppi di soccorso e alcuni professionisti che dovrebbero conoscerli meglio. Insistono sul fatto che questi metodi interromperanno comportamenti aggressivi, inseguimenti, vocalizzi, contro surf e una miriade di altri comportamenti indesiderati. L'argomento principale che usano per supportare questi metodi è:I gatti delle mamme disciplinano i loro gattini strattonando e sibilando.

Come sono i gatti: Le persone non sono gattine mamma. Le mamme gattine accompagnano i loro sibili e scricchiolii con un linguaggio del corpo e vocalizzazioni appropriati che noi semplici umani non possiamo replicare.

Gli esseri umani che strofinano i gatti e sibilano contro di loro spesso creano più problemi di quanti ne risolvano, aumentando i comportamenti e causando altri. Questi tentativi di fermare il comportamento stressano i gatti e possono farli sentire insicuri nei confronti della loro gente. I gatti insicuri spesso prendono le distanze dalle persone che li adorano. Sentendosi stressati e insicuri, spesso sviluppano altri comportamenti indesiderati o intensificano il comportamento originale. Un altro spiacevole effetto collaterale di questi metodi è l'aggressività reindirizzata. I gatti, come tutti gli animali frustrati, a volte dirigono le loro frustrazioni sull'animale o sulla persona residente più vicina.

Soluzione:Invece di sbuffare o sibilare, determina le ragioni del comportamento iniziale e affrontale. Potrebbe essere necessario separare i gatti o fornire loro più risorse. Un comportamentista gatto accreditato o certificato può aiutarti a determinare i trigger e sviluppare un piano per risolvere le sfide.

3. I gatti richiedono poca manutenzione rispetto ai cani

Cattivo consiglio:Se stai cercando un animale da compagnia a bassa manutenzione, scegli un gatto invece di un cane. I cani richiedono molto lavoro: hanno bisogno di passeggiate quotidiane e attenzione costante. I gatti possono essere lasciati soli tutto il giorno o nel fine settimana senza problemi. Getta un po 'di cibo nelle loro ciotole, parti per il fine settimana, i gatti staranno bene. Non richiedono molta compagnia: si tengono per sé e si divertono da soli.

Come sono i gatti:Sebbene i gatti siano generalmente meno dimostrativi dei cani, richiedono comunque cure quotidiane e tempo di qualità con la loro gente. È vero che i gattini non portano il cuore sulle maniche, né sono visibili come i cani e non richiedono passeggiate quotidiane. Sono abili nell'usare le loro lettiere e, per la maggior parte, si divertono a sonnecchiare durante il giorno. Molto probabilmente, le differenze tra il modo in cui le due specie si relazionano al mondo perpetua la convinzione che i gatti abbiano poca manutenzione e possano essere lasciati soli per lunghi periodi di tempo.

Non fanno bene come gattini latchkey. I gatti non sono animali solitari. Si divertono a fraternizzare con persone e altri amici animali. Spesso, i gattini diventano depressi e sviluppano problemi comportamentali se lasciati soli per un periodo prolungato. Questi includono: ansie da separazione, noia e sfide alla lettiera.

Proprio come i cani, i gatti hanno bisogno di una manutenzione quotidiana. Le ciotole del cibo devono essere riempite almeno due volte al giorno e le ciotole dell'acqua devono essere riempite ogni giorno con acqua fresca. Le lettiere necessitano di frequenti pulizie: non raccogliere la lettiera ogni giorno spesso porta i gatti a scegliere altre aree più pulite al di fuori delle loro lettiere per fare i loro affari.

Soluzione:Adotta i gatti solo se puoi prenderti cura di loro ogni giorno e prestare loro molta attenzione. Una coppia di gatti legati si terrà compagnia e si divertirà mentre sei al lavoro. Assumi un pet sitter o chiedi a un vicino di prendersi cura dei tuoi gatti se sei fuori per una notte, un fine settimana o più a lungo. Fornire ai gatti giocattoli, posti alti in cui rilassarsi e graffi.

Ci sono molte idee sbagliate e miti sui gatti. Questi sono solo tre. Quali sono altri che hai sentito? Mettili nella sezione commenti e cercherò di affrontarli nel mio prossimo articolo.

Segui Marilyn su Facebook.

Hai una domanda sul comportamento dei gatti per Marilyn? Chiedi al nostro comportamentista nei commenti qui sotto e potresti essere presente in una colonna imminente. Se sospetti un problema comportamentale, escludi sempre eventuali problemi medici che potrebbero causare il comportamento facendo prima esaminare il tuo gatto da un veterinario. Marilyn può anche aiutarti a risolvere i problemi del comportamento del gatto attraverso una consulenza.

Marilyn, una consulente certificata sul comportamento dei gatti, proprietaria di The Cat Coach, LLC, risolve i problemi di comportamento dei gatti a livello nazionale e internazionale attraverso consultazioni in loco, Skype e telefoniche. Utilizza metodi privi di forza che includono cambiamenti ambientali, gestione, addestramento tramite clicker e altre tecniche di modifica del comportamento.

È anche un'autrice pluripremiata. Il suo libro Naughty No More! si concentra sulla risoluzione dei problemi di comportamento del gatto attraverso l'addestramento con il clicker e altri metodi senza forza. Marilyn è molto interessata all'istruzioneÔÇösente che sia importante per i genitori di gatti conoscere le ragioni dietro i comportamenti del loro gatto. È un'ospite frequente in televisione e radio, risponde alle domande sul comportamento dei gatti e aiuta le persone a capire i loro gatti.

Scopri di più sul tuo gatto con Catster:

  • Sono disposto a scommettere che il tuo gatto odia la sua lettiera: ecco perché
  • Fatti sul gatto strano: 8 motivi per cui al tuo gatto piace leccarti
  • I nostri migliori consigli per far dormire il tuo gatto