9 consigli per portare a casa un gattino

A meno che tu non abbia già avuto gatti, potresti essere sorpreso di quanto siano diversi i felini dai cani o da qualsiasi altro animale domestico che potresti aver avuto. Aiuta a capire come il tuo gatto vede il suo mondo e il suo punto di vista può essere più simile ai suoi cugini selvatici di quanto ti aspetti. Ecco otto cose che dovresti sapere prima di portare a casa un gattino.


1. Quanto dovrebbero dormire i gatti

Come altri gatti della sua età, il mio soriano di 10 anni, Jack, dorme dalle 15 alle 20 ore ogni giorno. Sembra molto, non è vero? Si scopre che i gatti passano quelle più di 15 ore a piccole dosi.

I gatti alternano due modalità di sonno: sonnecchiare e sonno profondo. I periodi di sonnolenza durano solitamente dai 15 ai 30 minuti, alternati a periodi di sonno profondo di 5 minuti. Quando un gatto sonnecchia, è pronto per saltare in piedi e mettersi in movimento immediatamente.


I gatti di tutte le età seguono questi schemi di sonno di base, ma la quantità di sonno di cui ha bisogno un gatto può variare leggermente con l'età del gatto. I gattini dormono più del gatto adulto medio. Infatti, i gattini appena nati dormono quasi 24 ore al giorno, svegliandosi solo per allattare per brevi periodi e poi tornando subito a dormire.

Se di recente hai aggiunto un nuovo gattino alla tua famiglia, non preoccuparti se sembra che dorma tutto il tempo. Il corpo di un gattino rilascia ormoni della crescita quando dorme, quindi sta solo lavorando per diventare più grande. I gattini dormono profondamente, ma se sembra particolarmente difficile svegliare il tuo gattino dal sonno, portalo dal veterinario per assicurarti che non ci sia nulla di sbagliato.


I gatti adolescenti non hanno bisogno di dormire tanto quanto i gattini, ma troverai comunque questi giovani adulti sdraiati al sole ogni volta che ne hanno la possibilità. Potresti anche notare che il tuo gatto giovane sembra più attivo la sera.



Il mio gatto Phillip ottiene quelli che io chiamo i 'gatti pazzi' e corre per casa proprio nel momento in cui torno a casa dal lavoro. All'inizio pensavo fosse solo felice di vedermi, ma ora so che è perché i gatti sono quelli che vengono chiamati crepuscolari, nel senso che sono più attivi al tramonto e all'alba. Non sono notturni, anche se alcuni gatti sembrano avere scatti attivi nel cuore della notte.


Quando il tuo gatto si sveglia all'alba ogni mattina, è perché è allora che anche la sua preda naturale è sveglia. È programmato per essere sveglio con l'alba. Tuttavia, se il tuo gatto vaga per i corridoi ululando a tutte le ore della notte, potrebbe avere un problema medico, quindi portalo dal veterinario alla prima occasione.

2. Giocare con il tuo gatto - in modo appropriato

È probabile che il tuo gatto agisca spesso giovane nel cuore, correndo dietro ai giocattoli o battendo i granelli di polvere che solo lui può vedere. Tale comportamento di gioco è normale, secondo Marilyn Krieger, consulente certificata del comportamento dei gatti, proprietaria di The Cat Coach, LLC e autrice.


'Non importa l'età, la maggior parte dei gatti giocherà', spiega. 'Sebbene il gioco insegni la sopravvivenza e le abilità sociali importanti, il gioco è anche divertente.'

Marilyn dice che il gioco è un comportamento importante per i gattini. 'Oltre ad apprendere importanti abilità di sopravvivenza come la caccia, il gioco insegna abilità e confini di socializzazione', dice. “Le persone possono aiutare i gattini ad apprendere i confini non usando mai le mani quando giocano con loro. È importante che i gattini / gatti non pensino che sia giusto mordere. '


Se il tuo gattino diventa sovrastimolato durante il gioco e cerca di mordere, chiama una sospensione. Smetti semplicemente di giocare, voltale le spalle e lascia la stanza per pochi secondi o un minuto per darle il tempo di calmarsi. 'Il gattino imparerà presto che quando morde o diventa sovrastimolato, la sua persona preferita smetterà di darle l'attenzione che desidera', dice Marilyn.

Sii preoccupato se il tuo gattino non è interessato ai giochi o sembra letargico. Marilyn dice che un tale cambiamento nel comportamento merita una visita dal veterinario.


3. Cosa significa miagolare

Acquisire familiarità con il tipico 'vocabolario' del tuo gatto è una parte importante del possesso del gatto, afferma Jane Brunt, DVM, fondatrice del Cat Hospital at Towson a Baltimora, perché se il tuo gatto inizia a fare rumori diversi, potrebbe indicare un problema medico.

'Sapere cosa è normale per i gatti in generale ... è importante', aggiunge. 'In questo modo, quando il gatto mostra un comportamento diverso dal' normale ', puoi rispondere in modo appropriato. Un esempio ovvio è vocalizzare quando il gatto ha alterato la funzione urinaria '.

I gattini usano miagolii e altri vocalizzi per comunicare con le loro madri e altri caregiver. Questi miagolii tipicamente indicano quando un gattino ha fame, freddo o insicuro di ciò che lo circonda. Man mano che un gattino si abitua al suo ambiente, potrebbe miagolare per rassicurarsi che sua madre o il custode sono nelle vicinanze.

Miagolii rumorosi e lamentosi che suonano diversamente dai vocalizzi tipici del tuo gattino potrebbero significare che sta soffrendo. Portala dal veterinario il prima possibile.

Man mano che i gattini invecchiano, però, tendono a miagolare meno quando sono in compagnia esclusiva di altri gatti (a meno che non siano arrabbiati o arrabbiati, allora ringhiano e sibilano).

'È stato riferito che i gatti non 'parlano' tra loro, anche se è normale che i gatti vocalizzino quando minacciati da un intruso o predatore, e non hanno una via di fuga', dice il dottor Brunt. “D'altra parte, con le persone spesso parlano. I gatti domestici spesso vocalizzano quando desiderano il cibo e poiché vengono spesso premiati, il comportamento è rinforzato '.

4. Come imparano i gattini

Sebbene il cervello di un gatto sia relativamente più piccolo di quello di altri mammiferi, la struttura è abbastanza simile a quella di un essere umano in quanto entrambi abbiamo cortecce e lobi cerebrali. Proprio come negli esseri umani, la corteccia cerebrale di un gatto è responsabile del processo decisionale, dell'apprendimento e dei ricordi sia a breve che a lungo termine.

La corteccia cerebrale gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo di un gattino in quanto la memoria plasma gran parte della sua capacità di apprendimento. Un gattino prende nota di ciò che fanno gli altri gatti, altri animali domestici e persino gli esseri umani interagendo con loro, e questo aiuta le altre parti del suo cervello a svilupparsi correttamente.

Quando abbiamo portato Phillip a casa per la prima volta a circa 12 settimane, ha seguito il mio gatto più grande, Jack, costantemente in giro per casa e ha imitato molti dei comportamenti di Jack.

'I gattini nei primi mesi hanno bisogno dell'interazione con la propria e con altre specie per sviluppare abilità sociali (cerebrali) e coordinazione fisica (cervelletto) attraverso il gioco, l'esplorazione e la finta caccia', afferma Heidi Pavia-Watkins, DVM, dell'Airport Irvine Animal Hospital a Costa Mesa, California.

Se il tuo gattino sembra un po 'timido e non sta saltando per primo nella mischia della casa, probabilmente osserva ancora tutto ciò che lo circonda e impara da tutte le varie attività. Convincilo delicatamente a giocare con i giocattoli interattivi.

Un gattino che ha difficoltà durante il pasto o non riesce a cogliere il concetto di lettiera potrebbe avere a che fare con un infortunio o una malattia. Portalo dal veterinario il prima possibile.

5. Perché devi combattere la noia

'I gatti sottostimolati corrono il rischio di sviluppare comportamenti legati alla noia o che allevia lo stress, come la cura eccessiva, la masticazione di oggetti inappropriati, la raccolta di animali da compagnia, il ritiro in isolamento, l'eccesso di cibo, l'automutilazione, comportamenti compulsivi e perdita di appetito ', Spiega Pam Johnson-Bennett, comportamentista gatto certificato e proprietaria di Cat Behaviour Associates.

Pam dice che i gatti sono fatti per essere attivi. Ci sono così tanti fatti sul corpo del tuo gatto che le consentono di avere velocità, furtività e precisione incredibili, dice. “Immagina di avere tutta quell'attrezzatura e non verrà mai utilizzata. È così per molti gatti. '

Nel caso del mio gatto Jack, abbiamo aggiunto Phillip alla nostra famiglia in modo che avesse qualcuno con cui correre mentre eravamo via la maggior parte della giornata. 'Avere un amico può fare un'enorme differenza quando si tratta di arricchire la vita di un gatto', dice Pam.

Jack ha tratto grandi benefici dalla sua compagnia con Phillip, e anche Phillip ha beneficiato della compagnia di Jack, poiché anche i gattini hanno bisogno di un arricchimento ambientale per essere sani e felici.

Pam consiglia di socializzare un gattino con una varietà di persone, suoni ed esperienze per aiutare il gattino a gestire i cambiamenti e le presentazioni a nuove persone man mano che cresce.

Non preoccuparti se il tuo gattino è titubante con nuove persone o nuove situazioni. Probabilmente è perché si sta ancora abituando a tutto, soprattutto quando la porti a casa per la prima volta. 'Tieni presente che il tuo ambiente domestico non è familiare e grande', dice Pam. 'Questo è molto per un gattino a cui adattarsi inizialmente.'

Sii preoccupato se il tuo gattino sembra svogliato o completamente disinteressato a ciò che lo circonda; portala dal veterinario il prima possibile.

6. Tieni d'occhio le articolazioni del tuo gattino

Il mio primo gatto, Jordan, ha iniziato a camminare un po 'più lentamente e con meno 'primavera' nei suoi passi negli ultimi anni della sua vita. Poteva ancora saltare sul letto e fare le scale, e ogni tanto prendeva i 'pazzi dei gatti' e correva per casa, ma non aveva la grazia agile e fluida che aveva come gatto più giovane. Il nostro veterinario mi ha assicurato che questo era un naturale processo di rallentamento dell'invecchiamento di Jordan e non i sintomi dell'artrite.

Alcuni dei sintomi menzionati dal mio veterinario - la comparsa di rigidità quando un gatto si è svegliato da un pisolino, zoppicare che ha colpito uno o più arti o difficoltà a saltare in punti a cui aveva facilmente accesso prima - sono stati ribaditi da Elaine Wexler-Mitchell, DVM, ABVP, della Cat Care Clinic di Orange, in California. Dice che questi sono 'segni dell'esistenza di una malattia degenerativa delle articolazioni, meglio conosciuta come artrosi'.

Il dottor Wexler-Mitchell spiega inoltre che questa condizione si sviluppa quando la cartilagine tra le ossa si rompe e non ammortizza più le articolazioni, consentendo il verificarsi dell'attrito. L'infiammazione delle articolazioni risultante è chiamata artrite.

L'artrite non è l'unica malattia che colpisce le articolazioni di un gatto. Altre condizioni includono lo spostamento della rotula, displasia dell'anca e traumi articolari (comprese le rotture dei legamenti). Una malattia ereditaria, lo spostamento della rotula si verifica quando la rotula (rotula) non si sviluppa normalmente.

Questa condizione può essere accompagnata da altre anomalie della zampa posteriore del gatto, come l'articolazione dell'anca, il femore o la tibia. La displasia dell'anca è un'altra condizione ereditaria che coinvolge lo sviluppo anormale delle articolazioni dell'anca di un gatto.

I gattini in genere non soffrono di artrite, ma potrebbero ereditare la tendenza a sviluppare lo spostamento della rotula o la displasia dell'anca. Un gattino può anche subire un trauma articolare se uno dei suoi arti si attorciglia.

Il tuo gattino potrebbe sembrare barcollare su gambe instabili. I giovani gattini possono essere traballanti e non sempre sicuri di stare in piedi. Man mano che cresce, guadagnerà terreno. Tuttavia, zoppicare, evitare attività e grida di dolore sono segnali di allarme. Se il tuo gattino mostra qualcuno di questi, fallo esaminare da un veterinario il prima possibile.

7. Cosa è normale - e cosa no - per la cacca di gatto

So più di quanto avrei mai voluto imparare sui gatti e sui loro movimenti intestinali, grazie al mio gatto Jack. Da quando lo abbiamo adottato a 12 settimane, Jack ha vissuto molti episodi e attacchi di disturbi di stomaco e discutibili 'uscite' da gattino (subito dopo che lo abbiamo adottato), da adulto e, ora, da gatto quasi anziano.

Mentre abbiamo affrontato questa serie di problemi di defecazione con Jack, ho imparato le differenze tra i cambiamenti normali e anormali nei movimenti intestinali di un gatto. Ho anche parlato con Arnold Plotnick, DVM, fondatore di Manhattan Cat Specialists a New York City, delle cause e dei possibili trattamenti per tali preoccupazioni.

Il dottor Plotnick chiama i gattini 'piccole macchine per mangiare e fare la cacca'. Nota che i gattini in genere defecano più volte al giorno. A causa delle loro piccole dimensioni, è necessario monitorare i cambiamenti nei movimenti intestinali.

Se il tuo gattino perde un giorno nella lettiera, il che significa che non fa la cacca per un giorno, tienila d'occhio. La stitichezza che dura più di un giorno o giù di lì, tuttavia, può essere motivo di preoccupazione. Può avere gravi conseguenze se non riconosciuto e trattato in modo tempestivo, afferma il dott. Plotnick.

Se non vedi le feci nella lettiera dopo più di un giorno o due o se il tuo gattino si affatica quando cerca di defecare, portalo dal veterinario il prima possibile.

Se il tuo gattino inizia ad avere la diarrea, programma subito una visita veterinaria. 'Penso che la diarrea nei gattini sia sempre una preoccupazione, perché le loro piccole dimensioni corporee li rendono molto suscettibili alla disidratazione', spiega il dott. Plotnick. “I gattini non sopportano molto bene la disidratazione e possono ammalarsi pericolosamente rapidamente se [la diarrea] non viene affrontata prontamente. Tutti i casi di diarrea nei gattini dovrebbero essere studiati '.

Man mano che un gattino diventa adulto, i rischi di diarrea lieve occasionale e costipazione diminuiscono. 'Tutti i gatti sperimentano occasionalmente un attacco di diarrea o costipazione', dice il dottor Plotnick. 'Nella maggior parte dei casi, si risolve da solo o con un intervento minimo [come] un cambiamento nella dieta o un breve ciclo di farmaci.'

8. Come i gatti si prendono cura delle loro parti intime

Stai intrattenendo un ospite a casa tua, quando il tuo gatto passeggia casualmente nel mezzo della stanza, si lascia cadere sul pavimento, solleva la zampa posteriore e inizia a pulire le sue parti intime. Perché dovrebbe fare qualcosa del genere e apparire in bella vista come se volesse un pubblico? E, a proposito, questo comportamento non è limitato alla popolazione di gatti maschi, lo fanno anche le femmine.

La stragrande maggioranza delle volte, la sessione di toelettatura delle gambe in aria è semplicemente questo: una sessione di toelettatura. Per la maggior parte, i gatti di tutte le età sono esigenti nel prendersi cura di se stessi, compresi i genitali e l'ano. (Anche se la giuria è ancora fuori sul motivo per cui sentono il bisogno di farlo davanti a tutti.)

Le femmine aiuteranno a pulire le estremità posteriori dei loro piccoli gattini. La madre vuole anche stimolare i muscoli intorno all'ano per incoraggiare la prole ad avere movimenti intestinali. Man mano che i gattini continuano a crescere, iniziano a prendersi cura di se stessi.

All'inizio il tuo gattino potrebbe non prendersi cura molto bene delle sue parti intime, in particolare se ha lasciato la cura di sua madre in tenera età. Aiutalo pulendo l'area quando ha bisogno di ulteriore attenzione.

A volte i gattini maschi finiscono con uno o entrambi i testicoli non scesi nello scroto, una condizione chiamata criptorchidismo felino. I testicoli dovrebbero essere completamente discesi intorno ai 2 mesi di età. Se non trattato, il criptorchidismo può portare al cancro ai testicoli o a una condizione chiamata 'torsione testicolare', che può essere dolorosa.

Fai esaminare il tuo gattino da un veterinario prima dei 6 mesi di età. Il tuo veterinario verificherà la presenza di criptorchidismo e, se necessario, rimuoverà chirurgicamente il testicolo ritenuto durante la chirurgia neutra.

9. Fasi della vita felina

  1. Gattino:Dalla nascita a 6 mesi
  2. Junior:6 mesi a 2 anni
  3. Prime:3 anni a 6 anni
  4. Maturo:7 anni a 10 anni
  5. Anziano:Da 11 anni a 14 anni
  6. Geriatrico:Oltre 15 anni

Fonte: International Cat Care (precedentemente noto come Feline Advisory Bureau)

Proprietaria di gatti per tutta la vita, Stacy N. Hackett scrive spesso di gatti, razze di gatti e una serie di argomenti relativi agli animali domestici. L'ispirazione per la sua scrittura viene dai suoi gatti - Jack, Phillip, Katie e Leroy - e dal suo mix Cocker Spaniel / Labrador Retriever, Maggie.

Miniatura: Photography Wavebreakmedia | Getty Images.

Nota dell'editore:Questo articolo è apparso su Kittens, un numero speciale della rivista Catster. Cerca Kittens in un'edicola vicino a te!

Maggiori informazioni sui gattini su Catster.com:

  • Ti chiedi cosa dare da mangiare ai gattini? Chiediamo a un veterinario di rispondere ad alcune domande comuni
  • Cosa sapere sui comportamenti dei gattini
  • Come fermare il morso del gattino