8 fatti interessanti sul naso del gatto e sul senso dell'olfatto del gatto

C'è molto di più nel naso di un gatto e nell'olfatto di un gatto di quanto potresti pensare. Sì, il naso di gatto è un posto carino per 'boop', ma quella piccola pepita colorata gioca un ruolo enorme nella vita del tuo micio. Ecco come.


1. Il naso di gatto è l'organo di senso più importante del tuo gatto

I gatti hanno 200 milioni di recettori del profumo nella loro cavità nasale. La maggior parte delle razze di cani non ha nemmeno vicino a quel numero. L'olfatto del tuo gatto la guida alla preda, le dice se il cibo è commestibile o tossico, le dice dove sei stato e la aiuta persino a ritrovare casa se si perde.

2. Il naso del tuo gatto le parla di altri gatti della zona

I gatti all'aperto contrassegnano il loro territorio con urina o feci, quindi se il tuo gatto va all'aperto, può dire se qualcuno si è intromesso nel suo spazio. L'olfatto del gatto può rilevare le femmine in calore; i gatti che sono pronti ad accoppiarsi rilasciano alcuni feromoni rilevabili solo al naso felino.


3. L'olfatto del gatto stimola il suo appetito

I gatti hanno pochissimi recettori del gusto sulla lingua rispetto alle persone, quindi è l'odore piuttosto che il sapore che stimola il suo senso di fame. Questa è una parte importante del motivo per cui i gatti con infezioni respiratorie o altri blocchi nasali smettono di mangiare: se non sentono l'odore del cibo, non avranno fame.

4. Lo sniffing reciproco è un saluto felino

Se hai visto due amici felini avvicinarsi l'un l'altro, annusarsi a vicenda il naso, i fianchi e le chiappe e poi continuare i loro affari insieme, hai visto l'equivalente felino di 'Ehi, come va? Che cosa hai combinato? '


5. Ci sono odori che ai gatti non piacciono davvero

Poiché i nasi dei gatti sono così sensibili, gli odori molto forti sono sgradevoli se non addirittura dolorosi. Questo è uno dei motivi per cui consiglio di non usare lettiere profumate per gatti: l'odore potrebbe essere piacevole per te, ma potrebbe essere opprimente per il naso del tuo amico felino. È noto anche che i gatti non amano l'odore degli agrumi e dell'olio di melaleuca.



6. Il colore del naso di un gatto è direttamente correlato al colore della sua pelliccia

I gatti neri hanno il naso nero, i gatti bianchi hanno il naso rosa, i gatti arancioni hanno il naso arancione, i gatti grigi hanno il naso grigio e così via. E se il tuo gatto è multicolore, potrebbe anche avere un naso multicolore. Alcuni gattini hanno anche le lentiggini sul naso e alcuni gatti hanno notevoli cambiamenti di colore del naso.


7. I gatti hanno 'impronte del naso' e non esistono due impronte del naso di gatti uguali

Il naso di ogni gatto ha un modello unico di protuberanze e creste, proprio come le impronte digitali degli umani. A quanto pare si è parlato dell'uso delle impronte del naso come forma di identificazione, ma buona fortuna con il fatto che il tuo gatto tolleri che il suo naso venga inchiostrato e premuto contro un pezzo di carta!

8. Perché i gatti si leccano il naso? Nessuno ne è sicuro

Alcuni dicono che è come un pulsante di ripristino per l'olfatto del gatto: leccare il naso rimuove ogni residuo come il polline che potrebbe persistere e interferire con il bisogno del gatto di annusare altre cose. Altri dicono che è un 'dire' che un gatto è ansioso o nervoso e non ha alcun collegamento con l'olfatto.


Dicci:Hai qualche strana domanda sul naso del gatto o sull'olfatto del gatto?

Miniatura: Photography _Runis_ | Thinkstock.


Leggi di piùsul naso del gatto e l'olfatto del gatto su Catster.com:

  • Chiedi a un veterinario: il naso di gatto secco è motivo di preoccupazione?
  • L'odore è importante: come mantenere la pace dopo che un gatto è tornato a casa
  • 5 Odori strani per cui i miei gatti sono pazzi

Informazioni su JaneA Kelley:Mamma gatta punk-rock, nerd della scienza, volontaria del salvataggio degli animali e geek a tutto tondo con la passione per i giochi di parole cattivi, le conversazioni intelligenti e i giochi di ruolo d'avventura. Con gratitudine e grazia accetta il suo status di principale schiava dei gatti per la sua famiglia di blogger felini, che dal 2003 scrive il loro pluripremiato blog di consigli sui gatti, Paws and Effect.