6 Segni che il tuo gatto è stressato

Non posso dirti quante lettere ho ricevuto dai lettori del mio blog di consigli sui gatti che mi chiedono perché il loro gatto odia improvvisamente tutti, perché il loro gatto un tempo coraggioso ora si nasconde tutto il tempo o perché il loro gatto ha iniziato a fare pipì in modo inappropriato.


Ogni volta che ricevo una di queste lettere, la prima cosa che consiglio al lettore è di portare il gatto dal veterinario. La prossima cosa che faccio è parlare loro dello stress felino, di come si manifesta e di come possono aiutare a ridurre lo stress del loro amico peloso. Ecco i principali segni di stress nei gatti.


1. Cambiamenti di appetito

Un gatto stressato smetterà di mangiare, mangerà meno o mangerà più del solito. Come alcuni umani, i gatti mangiano troppo in risposta alla tensione.

2. Nascondersi

Un gatto sotto stress è un gatto che sente il suo mondo fuori controllo. La sua risposta naturale sarà quella di rifugiarsi in un luogo sicuro e tranquillo.


3. Aggressività

L'aggressività è abbastanza comune nei gatti che si sentono agitati per i cambiamenti nelle loro vite. Questa può essere un'aggressione basata sulla paura, quando un gatto si sente messo alle strette e sente di non avere altra possibilità che colpire; oppure può essere reindirizzato all'aggressione, laddove l'oggetto originale dell'aggressione (come un gatto selvatico che bazzica nel cortile) non è raggiungibile, quindi il gatto insegue l'oggetto più vicino, sia che quell'oggetto sia un altro gatto, un animale domestico o un membro della famiglia umana.




4. Eliminazione inappropriata

Un gatto che è stressato da intrusi come i gatti del vicinato spesso segna l'urina dalle porte e dalle finestre dove vede o sente l'odore del felino offensivo. Se la lettiera di un gatto non è al sicuro da cani o bambini piccoli, può reagire defecando e urinando in un luogo che si mimetizza meglio.

5. Toelettatura eccessiva

Questa condizione è indicata come alopecia psicogena. Quando un gatto è sotto stress, può pulirsi come uno strumento di auto-conforto. Il guaio è che più il gatto è stressato, più si pulisce da solo, finché un giorno si è barberato quasi calvo. I gatti tendono a governare eccessivamente la pancia e le zampe anteriori.


6. Vocalizzazione eccessiva

Un gatto che si sente ansioso può rispondere parlando più del solito. Ciò è particolarmente vero per le razze più loquaci come il siamese, il tonkinese e l'orientale. Il parlare può assumere un tono disperato o anche essere piuttosto rumoroso, e se i tuoi gatti sono come i miei, amano cantare le loro canzoni di rabbia a tarda notte.


Se il tuo gatto mostra uno di questi segni, non dare per scontato che sia stress e tratta il problema in base a tale presupposto. I gatti possono essere stressati dal dolore e dalla malattia fisica, nonché dai disordini emotivi e dai cambiamenti nella vita familiare. Se il comportamento del tuo gatto cambia, portalo dal veterinario per assicurarti che stia bene fisicamente prima di iniziare le tecniche di riduzione dello stress. Per alcuni suggerimenti sulla gestione dei livelli di stress del gattino, consulta questo articolo di Pam Johnson-Bennett, autrice di molti dei miei libri preferiti sul comportamento dei gatti.

Quali segni cerchi per capire se il tuo gatto si sente stressato? Hai mai scambiato una malattia o un dolore per stress psicologico? Come aiuti il ​​tuo gatto a far fronte allo stress? Condividi i tuoi pensieri nei commenti.


Leggi di più sullo stress:

  • Il tuo gatto ha mai mangiato sangue perché era così stressato?
  • 5 consigli per calmare un gatto stressato
  • I gatti sono davvero stressati dal cambiamento come pensiamo?
  • 3 modi per aiutare il tuo gatto ad affrontare lo stress del Ringraziamento
  • Parliamo di cacca! Quand'è che la diarrea nei gatti è un problema?

Informazioni su JaneA Kelley:Mamma gatta punk-rock, nerd della scienza, volontaria del rifugio per animali e disadattato a tutto tondo con la passione per i giochi di parole, le conversazioni intelligenti e i giochi di ruolo d'avventura. Con gratitudine e grazia accetta il suo status di principale schiava dei gatti per la sua famiglia di blogger felini, che dal 2003 scrivono il loro pluripremiato blog di consigli sui gatti, Paws and Effect.