4 cose strane sull'avere un gatto con l'asma

Il mio gatto, Sparrow, è stato una parte estremamente importante e divertente della mia vita per nove anni. Cammina come un elefante: la grazia felina le è un concetto estraneo. Chiede yogurt, mangia qualsiasi cosa fatta di carta che lascio in giro (come bollette, oops), adora quando fischio canzoni pop terribili e non si stanca mai di una bella sessione di coccole.


E occasionalmente, ansima come chi ha fumato per 30 anni, grazie alla sua asma.

Ecco alcune cose strane sull'avere un gatto con asma:


1. I gatti possono contrarre l'asma

Sì, lo so, ora è ovvio. Ma sette anni fa, quando Sparrow è passato improvvisamente da un selvaggio piantagrane che viveva la vita da tortie 24 ore su 24, 7 giorni su 7, a un gattino pigro che giocava solo in scatti di 5 o 10 minuti accompagnati da un forte respiro sibilante, non avevo idea che potesse accadere.

All'inizio ho pensato al maltempo. Era agosto in California, il che significava che lo stato era in fiamme. Nessuno aveva voglia di fare qualcosa nella nebbia calda e fumosa. Sparrow stava ancora mangiando, bevendo, usando la lettiera e coccolandosi felicemente con il gatto del mio compagno di stanza. Una volta che le cose si saranno calmate, sarebbe andata bene.


Non lo era, però. Invece, ha iniziato a tossire come se avesse una palla di pelo, ma non è uscito nulla. Invece di essere felice di non dover ripulire un disastro grossolano e viscido, ho iniziato a preoccuparmi che qualcosa non andasse seriamente nel mio gatto.



Quindi ho fissato un appuntamento dal veterinario. Nel frattempo, come tutti gli ipocondriaci di Internet, sono andato in rete e sono incappato in Feline Asthma con Fritz the Brave. Se non l'hai visto, è un sito fantastico per chiunque abbia un gatto asmatico. Mi ha anche lasciato convinto che Sparrow avesse l'asma felina.


Punteggio uno per l'ipocondria di Internet, perché probabilmente per la prima volta ha finito per essere giusto. Il veterinario ha ascoltato la mia descrizione della tosse di Sparrow, ha ordinato i raggi X e ha indicato la cicatrice rivelatrice a forma di ciambella. Asma. Fortunatamente, non era ancora male e siamo riusciti a tenere sotto controllo quel particolare bagliore abbastanza rapidamente.

È ancora strano, però.


2. I gatti possono usare inalatori

Sì, anche se gli inalatori hanno una forma sbagliata per le bocche pelose, i gatti possono usarli.

I razzi di asma di Sparrow erano spesso innescati da allergie, quindi ho imparato a guardare i sintomi e a prendere le gocce per il naso o l'azitromicina quando sembrava sniffata e sniffata. Ho provato a rimuovere i fattori scatenanti come lettiere polverose e candele profumate dal suo ambiente. Sì, anche quelle speziate alla zucca.


Per alcuni anni, ha fatto abbastanza bene senza alcun tipo di farmaco quotidiano per l'asma e con il giro occasionale di broncodilatatori quando le cose si sono fatte ansimante. Questo è stato un enorme sollievo, perché ho imparato che molti gatti con asma alla fine devono assumere steroidi. Sebbene i gatti siano generalmente piuttosto resistenti agli effetti collaterali degli steroidi, l'uso a lungo termine di steroidi può portare a problemi come il diabete e non volevo davvero somministrare iniezioni di insulina Sparrow oltre a tutto il resto.

Quindi la prima volta che ha avuto una riacutizzazione ostinata e il suo veterinario le ha suggerito un'iniezione di steroidi, sono rimasto devastato. Allora ha funzionato, ma pochi mesi dopo, ne aveva bisogno di un altro e il suo respiro sibilante era tornato in poche settimane.


Fu allora che il suo veterinario suggerì un inalatore.

'Potresti prendere l'AeroKat e vedere se lo userà prima di ordinare l'inalatore', mi ha detto. 'Alcuni gatti non lo faranno.'

'Oh, certo', ho detto. 'Suona bene.'

Poi sono andato a casa e ho cercato cosa diavolo fosse un AeroKat.

Un AeroKat è essenzialmente un tubo che si adatta al naso e alla bocca del gatto. Un inalatore si inserisce nell'altra estremità. Spremi l'inalatore per rilasciare una boccata e se il tuo gatto non si fa prendere dal panico e ti gratta prima di scappare, guardi un piccolo lembo verde per contare quanti respiri fa.

La cosa bella degli steroidi per via inalatoria? Prendono di mira i polmoni. Sebbene ci siano ancora rischi, sono molto più rari e di solito meno problematici di quelli causati dagli steroidi sistemici orali.

Quando vai in farmacia per l'inalatore, preparati a una strana conversazione con il farmacista.

“Tua figlia è qui? Dovrei esaminare anche come usare l'inalatore con lei. '

'No, non sarà in grado di farlo da sola.'

'Qui dice che ha sette anni?'

'Lo è, ma è un gatto.'

'Uh ... i gatti possono usare gli inalatori?'

Fortunatamente, Sparrow sta bene con un inalatore. Anche se occasionalmente ha ancora bisogno di un'iniezione per dare una spinta alle cose, come ad agosto quando la California è in fiamme, l'inalatore ha tenuto la sua asma ben sotto controllo da un paio d'anni.

3. La qualità della vita può essere ancora buona

Avere l'asma non ha limitato molto Sparrow. In effetti, a parte i giorni in cui si respira male, sembra che non le importi.

Sono stato fortunato. L'asma di Sparrow è stata progressiva, ma era molto lieve all'inizio, e solo raramente ha avuto una crisi respiratoria che ha richiesto una visita veterinaria immediata. Non tutti i gatti sono così fortunati.

Tuttavia, per molti gatti asmatici, trovare un regime di cura che funzioni li aiuterà a condurre una vita piena e nuovi passi avanti vengono fatti continuamente.

Non sono tutte rose (infatti, cerco di tenere Sparrow lontano dalle rose). Diventa piuttosto letargica nei giorni con cattiva qualità dell'aria e il suo inalatore non le ha impedito di lottare quando è fumoso o il conteggio dei pollini è alto. Ma insegue ancora gli altri miei gatti, chiede dolcetti, va a fare passeggiate fuori dove trova estranei che le prestano attenzione, mangia gli angoli dei libri che tralascio e generalmente governa il mio appartamento con un soffice pugno artigliato.

4. È costoso

A volte è stato anche costoso: gli inalatori di corticosteroidi non sono economici e l'ultima volta che ho controllato, le compagnie di assicurazione per animali domestici non coprono i gatti con asma. Sparrow vede anche il veterinario molto più spesso degli altri miei due gatti. Ma finché è ancora felice, per lo più sana e si gode la vita, per me ne vale la pena. Sono così grato al suo veterinario e ai veterinari che studiano malattie animali come questa, per averlo reso possibile.

Circa l'autore:Kyla Cathey è una scrittrice di Galt, California, con tre meravigliosi gatti e una fantastica collezione di statuette di gatti. Ha interessi diversi dai gatti, come i cactus, il tè, la narrativa speculativa e la storia. Scrive per Lodi News-Sentinel e invia spam su Instagram ogni poche settimane.